Stilus Magistri

La Voce del Cerbero del liceo di Canosa di Puglia alla ribalta nazionale

Vincitori del premio nazionale Giornalista per 1 giorno

LA VOCE DEL CERBERO del Liceo di Canosa di Puglia alla ribalta nazionale

E' il 23 aprile quando mi reco presso il Liceo Scientifico Enrico Fermi di Canosa a salutare la Dirigente Scolastica, prof. Nunzia Silvestri ed incontrare la Classe IV F con gli studenti vincitori del premio nazionale "Giornalista per 1 giorno". I giovani sono pieni di gioia del sapere con la prof.ssa Giulia Giorgio, referente del percorso culturale, che insieme ai ragazzi ci racconta il giorno del traguardo del 20 aprile 2012.

Vince il "CERBERI VOX" del liceo "Fermi" di Canosa di Puglia, queste le parole magiche pronunciate dal presentatore del meeting nazionale giornalista per un giorno, indetto dall'associazione di giornalismo scolastico AlboScuole, a cui sono seguite le urla di gioia dei redattori e della docente direttrice del giornale prof.ssa Giulia Giorgio. Un percorso lungo un anno che ha visto trionfare la testata di giornalismo scolastico del liceo canosino in una realtà particolarmente importante e in uno scenario vasto come quello nazionale. Il riconoscimento attribuito all'intera redazione ha rappresentato un vero e proprio traguardo per poter crescere e valorizzare le eccellenze del Sud operando con consapevolezza e particolare attenzione alle tematiche sociali del territorio.

La redazione rientrata nella categoria dei premi speciali ha trionfato con un vero e proprio plebiscito conquistato con un duro lavoro messo in atto dai giornalisti in "erba" canosini. Una meta ambitissima quella conquistata al meeting nazionale tenutosi a Chianciano Terme (SI) il 20 aprile 2012, dove è stato messo in evidenza che il lavoro attento e puntuale di tutti i redattori del Cerberi Vox ha eretto un vero e proprio edificio giornalistico moderno particolarmente solido; come si legge infatti dal riconoscimento ufficiale consegnato alla docente prof.ssa Giorgio e ai caporedattori Andrea Di Biase e Alessio Gensano, la testata del liceo canosino non ha nulla da invidiare a quelle gestite dai colleghi più titolati, perché proprio lo spirito di partecipazione e l'abnegazione di gran parte della componente studentesca del liceo "Fermi" ha fatto si che l'opera diventasse sempre più valida nella sua unicità.

Infatti per raggiungere un successo così grande la testata Web ha proposto ai suoi lettori pagine costantemente aggiornate con una pubblicazione media di sette articoli al giorno; trattando tematiche di cronaca, attualità, sport e di analisi sociale le pagine del Cerberi Vox hanno catturato ogni giorno l'attenzione dei suoi lettori, che fedelissimi hanno letto gli articoli della testata del "Fermi" di Canosa diventando fino ad oggi circa 27 mila. Con la pubblicazione di oltre 1700 articoli in poco più di sei mesi, il Cerberi Vox ha conquistato il cuore di ogni suo lettore, attento alle particolari trattazioni degli studenti, che proponevano la propria visione giovanile della realtà. Proporsi obiettivi così ambiziosi ha rappresentato una vera e propria conquista etica e sociale messa in atto dal liceo "Fermi" di Canosa, così si è espressa anche la dirigente scolastica prof.ssa Nunzia Silvestri particolarmente attenta alle esigenze del giornalismo scolastico per cui hanno operato gli studenti del suo Istituto. Infatti quello del Cerberi Vox è stato un successo non solo scolastico e giornalistico, ma anche una vera e propria conquista etica come ha fatto notare il presidente dell'associazione promotrice dott. Ettore Cristiani, particolarmente colpito dall'attività del giornale scolastico canosino che è riuscito ad imporsi anche su testate di giornalismo scolastico che si erano consolidate con anni ed anni di lavoro.

Perché la grandiosità del Cerberi Vox sta proprio nel fatto che con appena sei mesi di pubblicazioni è riuscito a conquistare le vette del giornalismo scolastico di qualità, diventando un motivo d'orgoglio per la Puglia e la sesta provincia Pugliese che grazie alla produzione giornalistica della testata del liceo canosino è riuscita a salire alla ribalta nazionale con le parole e i commenti di persone valide che del Sud hanno fatto la loro Patria senza mai dimenticare che operavano proprio per il Mezzogiorno. Riportiamo la motivazione espressa sulla targa di premiazione del primo posto:
''Il giornale Cerberi Vox del Liceo Scientifico Fermi di Canosa di Puglia si è affacciato lo scorso anno alla ribalta nazionale ed ha dimostrato di continuare nel lavoro redazionale d'eccellenza senza sosta. Tra i suoi redattori ci sono giovani giornalisti che non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi più titolati, basta collegarsi con il loro giornale online per comprendere che sono una realtà assoluta nel panorama del giornalismo scolastico nazionale di qualità".
Salutiamo, i giovani, salutiamo la referente Docente Giulia Giorgio, che ha guidato il progetto congiuntamente alla Dirigente del Liceo, prof.ssa Nunzia Silvestri, che ci mostra la targa ed il diploma di merito riportando il suo pensiero: " le nuove tecnologie della multimedialità sono una preziosa risorsa per la Scuola e apprezzo questi nostri studenti che ogni giorno hanno scritto on line come giornalisti, riportando i loro pensieri, le loro ricerche, le note del territorio, la loro crescita, evocando la Voce del Cerbero, che custodiamo nell'ipogeo del Liceo Scientifico di Canosa di Puglia".
Una coccarda tricolore è incisa sulla targa ed è apposta in tessuto nell'attestato: anche nel Liceo Scientifico di Canosa di Puglia sventola il Tricolore nella chiusura delle celebrazioni dell'Unità d'Italia.

Complimenti ragazzi e auguri al Liceo!
maestro Peppino Di Nunno
La Voce del Cerbero del liceo di Canosa di PugliaLa Voce del Cerbero del liceo di Canosa di PugliaLa Voce del Cerbero del liceo di Canosa di Puglia
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.