Stilus Magistri

La Sacra Spina in Peregrinatio nella Chiesa di Canosa

In preparazione dell’evento prodigioso del 25 Marzo 2016

Si svolgerà martedì 27 ottobre 2015 alle ore 19,00, una Via Crucis che partirà dalla Chiesa "Gesù Liberatore" di Canosa di Puglia(BT), in Via Sergente Maggiore Nicola Capurso, e percorrerà alcune strade della zona, con la partecipazione di tutte le parrocchie della città. La Via Crucis è il momento conclusivo della Peregrinatio della Sacra Spina, iniziata il 17 ottobre scorso, in preparazione dell'evento prodigioso del 25 marzo 2016, che ha visto la partecipazione di tutte le comunità scolastiche e le parrocchie che hanno ospitato a turno la insigne reliquia. Il mistero dell'Incarnazione e il mistero di Passione-Morte-Risurrezione sono intimamente connessi, come insegna tutta la Tradizione cristiana d'Oriente e d'Occidente, tanto da vedere nel «sì» di Cristo e di Maria il giorno dell'Annunciazione, il «sì» di Cristo e di Maria ai dolori del Venerdì Santo.

La reliquia della Sacra Spina di Andria venne portata da Gerusalemme a Costantinopoli nel 1063 e qui custodita nella cappella imperiale, sino a quando Costantinopoli venne presa dai Crociati, nel 1204. La corona di spine venne venduta da re Baldovino II al re (san) Luigi IX di Francia nel 1237. La reliquia venne portata in Francia a Parigi due anni dopo nel 1239 e fu custodita insieme ad altre reliquie nella capella gotica Saint Chapelle, fatta costruire appositamente dal re. Successivamente Carlo d'Angiò portò con sé in Italia alcune spine della corona. E qui la storia si intreccia con le vicende di Andria, dove Beatrice, figlia di Carlo II d'Angiò, contessa di Andria e moglie di Bertrando del Balzo donò nel 1308 una spina al Capitolo Cattedrale andriese. Dal Venerdì Santo del 1633 (25 marzo) viene attestato il prodigio del ravvivarsi delle macchie sulla spina. La Sacra Spina manifesta il suo prodigio di arrossamento delle macchie di sangue, di infiorescenze che sbocciano sulla spina e sulla punta, di altri fenomeni inspiegabili scientificamente, che si sono verificati il 25 marzo del 1910, il 25 marzo del 1932, il 25 marzo del 2005.

La Peregrinatio della Sacra Spina nella Chiesa di Canosa di Puglia intende preparare all'Anno Giubilare del prossimo anno per l'evento prodigioso del 25 Marzo 2016, nella coincidenza del giorno dell'Annunciazione e del Venerdì Santo. Nell'astronomia del Venerdì Santo, quel giorno all'ora santa delle 15,00 la Luna sarà all'apogeo. La data successiva del prodigio ricadrà nel 25 Marzo del 2157. In questa calendarizzazione, il 25 Marzo, giorno dell'Annunciazione (Annuntiatio Domini) coincide con il Venerdì Santo e la Divina Misericordia manifesta il prodigio nel giorno del concepimento di Gesù e della sua Crocifissione, nel primo ed ultimo giorno di sangue del Signore, che si fa carne (et Verbum caro factum est) e che viene Crocifisso per la Redenzione dell'umanità.

maestro Peppino Di Nunno
Sacra Spina di AndriaSacra Spina a CanosaSacra Spina a CanosaSacra SpinaSacra Spina nella Cattedrale di Canosa
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.