Stilus Magistri

Fratelli d’Italia nel Gioco del Pallone ,uniti dalla RAI e dalla Televisione!

Con dedica alla FIGC e alla Lega Calcio dal maestro Peppino Di Nunno

Agli Undici Fratelli d'Italia

Mio caro Pallone Italico
così bello, così simpatico,
giocando col piede in testa
nei giorni feriali e di festa,
nato lontano nell'antica Cina
d'invenzione umana e divina,
Episkyros fra i Greci di Atene
affascinando anche le Sirene,
Harpastum di antichi Romani
piede-palla di ieri e di domani.


Un grido di palla svegliò dal sonno Ulisse,
così il poeta Omero nell'Odissea[1] scrisse
e dopo quella prima cronaca sportiva
da secoli la palla ancor più ci ravviva,
spettatori nel gioco o tutti calciatori
uniti dal calcio e dai suoi veri valori
anche se perdiamo e vincono i migliori,
ma sempre con la palla nei nostri cuori.

Storia d'Italia e del nobile Pallone
del Giuoco Calcio in Federazione,
dopo lo storico Calcio Fiorentino,
real nacque nella Capitale Torino[2].
All'indomani delle Idi di Marzo
tra pagine di storia e di sfarzo
nell'anno del Milleottocento98
il pallone lanciò il suo bel motto.

Vinse il primo torneo del Campionato[3]
nel Novecento30 gridando d'un fiato,
Goal! E fu Il primo torneo premiato
mentre nasceva il Campionato del Mondo
con la palla per Tutti a Terra in girotondo.
Fratelli d'Italia nel gioco del Pallone
ferito da due Guerre di distruzione,
ma da quei due Conflitti mondiali
siam Campioni di quattro Mondiali
con l'Inno d'Italia ed il Tricolore
Uniti tutti in piazza e con ardore
con l'Azzurro araldico dei Savoia
che veste gli Undici in fila di gioia
con il "cielo azzurro sopra a Berlino"
che prese in braccio ogni bambino.

Fratelli d'Italia nel Gioco del Pallone
cantando l'Inno, un "Sì" di emozione,
a forma di palla si fan tutti i pensieri
aprendo nel 49 anche a straneri[4]
senza frontiere noi strenui Alfieri .

Fratelli d'Italia nel Gioco del Pallone
Uniti dalla RAI e dalla Televisione

dalla FIGC, storica Federazione.
Con le mani hanno scritto i Presidenti,
con i piedi hanno giocato i sentimenti,
perché nei piedi c'è intelletto e fantasia
con la palla che corre di grande magia
e nello Sport tiene tutti in compagnia .
Mio caro Pallone italiano,
oggi ti prendo per mano,
hai dato all'Italia e alla sua Unità
Storia e memoria, gloria e dignità
con il Tricolore vittoria e Scudetto
da cantare con la mano sul petto,
entrando con un Segno di Croce
in campo nel grido forte di voce.

Fratelli d'Italia nel Calcio e nel Gioco
mio bel Tricolore sul campo t' invoco,
ti porto a Scuola mio caro Pallone
per l'Italia sarà una bella lezione,
brindiamo e leviamo una coppa
dell'Italia giochiamo la Coppa,
il fischietto dà il via agli Undici
per l' Anniversario del 2011 . [5]

Il nostro Paese si fece a forma di Stivale
per dare alla palla un Calcio immortale
per giocare insieme una bella Partita
per la gioia e l'amore della nostra Vita.

Auguri Italia!

Con dedica alla FIGC e alla Lega Calcio
dal maestro Peppino Di Nunno
Canosa di Puglia, 28 Febbraio 2011



[1] Omero nel Canto VI (vv. 141-145, 165-170) dell'Odissea descrive il gioco della palla tra Nausica, figlia del Re dei Feaci e le sue ancelle sulla spiaggia dell'isola di Scheria ( forse Ischia o Corfù):
" Ma, spento della mensa ogni desìo, / una palla godean trattar per gioco…/ Nausica in man tolse la palla / desviossi dal segno a cui volava / e nel profondo vortice cadè. /Tutte misero allora un alto grido, /
/ per cui si ruppe incontanente il sonno / nel capo a Ulisse che a seder drizzossi".

[2] A Torino, il 16 marzo 1898, nasceva La Federazione Italiana Football (F.I.F.) che nel 1909 assunse il nome di F.I.G.C. (Federazione Italiana Giuoco Calcio).

[3] Nel 1929-30 con la prima edizione del Campionato viene istituito il primo torneo a girone unico.
Nel 1930 viene fondato anche il primo Campionato del Mondo.

[4] Dal 1949 La Federazione ha consentito l'ingresso dei giocatori stranieri.

[5] Ricorre il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia: 1861-2011.
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.