Stilus Magistri

Auguri a Canosaviva

La ragnatela viva canosina.

Sette anni fa il portale di Canosaweb costituì per la Città ed il territorio la finestra dell'informazione telematica, che ha consentito liberamente l'informazione, la comunicazione interattiva, la conoscenza del nostro patrimonio storico, la coscienza della vita democratica con le sue luci e le sue ombre. Ormai Canosaweb, costituisce un Archivio telematico, dove sono approdate anche le recenti scoperte della nostra città, scavando con l'obiettivo dell'Editore Mariano Caputo, sotto terra "abbasce a la grotte" ai piedi del Crocifisso e del Munecacidde, sotto il sole balneare di Luglio fino a 5.500 anni addietro, sulle spoglie sacre in posizione fetale dei nostri progenitori, sulle vie eneolitiche dell'Ofanto.

Fu proprio sul Ponte del Fiume Aufidus, che con gli abiti di Orazio, declamando in Latino e in dialetto, incontrai Mariano nel 2005, apportando il mio contributo culturale al nascente portale canosino. Sono approdate le fonti archivistiche della storia, del conflitto mondiale vissuto dai nostri padri, dell'Italiano e del dialetto, della vita di strada, della famiglia, della Scuola, della Chiesa locale, del Palazzo di Città, delle Associazioni, dello Sport e del Calcio, del mondo del lavoro della terra dei campi, della voce e dell'anima del popolo, libera dagli schieramenti partitocratici, dagli interessi di potere, porgendo una vita dove la cultura è vocazione e l'impegno è servizio al bene comune. Qualcuno aveva paura dell'informazione e del libero pensiero, come è avvenuto negli anni 80 un tempo con l'emittente televisiva Canosa Centro, di cui sono testimone, ma la libertà non è mai tramontata.

Noi non abbiamo mai avuto paura della "ragnatela", della "WEB", che Canosaweb ha tessuto sulla città, dalle sette colline che punteggiano Canosa, come nell'Asia Minore, fino all'Italia, ai nostri emigranti, all'Europa, al Mondo, che ha conosciuto e scoperto la Canosinità dei Principi, degli Imperatori, dei Vescovi Santi, fino alla cupola sabiniana, meraviglia della cultura d'Oriente e d'Occidente. Ora la "ragnatela" di Canosaweb ha il battesimo di "Canosaviva", con una nuova tecnologia, ma sempre in cammino sulle nostre pietre, sperando che lascino quelle vulcaniche del basolato storico, sempre in cammino nell'animo della "terra natia e delle sue genti laboriose, sobrie e dal cuore ardente", come dipinse e scrisse il Pittore canosino Luigi Liberato Buonvino, incontrato nel 1961 a dodici anni in Cattedrale, che gli ha reso omaggio con il Calendario del 2007. In fondo così è emerso e cresciuto il cammino di canosaweb, "laboriosa, sobria e dal cuore ardente", che ha avuto anche una funzione educativa.

Sessanta anni fa, quando ero bambino insieme al mio fratellino deceduto come angioletto, la "web" era la vita di strada, con le tradizioni, i costumi contadini, popolari e cristiani; oggi La WEB si è estesa su tutta al città, dalla Valle dell'Ofanto a Roma , a Torino, a Milano, al Veneto, alle capitali d'Europa che custodiscono i nostri tesori emigrati. Ponete in queste Capitali le webcam e collegatele con Canosaviva.
É eloquente e diventa un messaggio augurale il nuovo nome di Canosaviva, che ogni mattina rende viva l'informazione, e pubblica la parte viva della comunità, che avvilita dalla perdita del Museo, dei letti bianchi dell'Ospedale e delle vite umane falciate sulla Strada incompiuta, statale o Provinciale, palpita sempre nella sua dignità.

Canosaviva anche alla rovescia è un augurio: VIVA CANOSA!


Ora dedichiamo anche una rima,
augurando sia meglio di prima,
a Mariano operoso bravo Editore
che lavora con intelletto e amore,
tenendo a battesimo il portale cittadino
sollo la cupola scoperta di San Sabino.

Accedi in rete e scopri Canosaviva,
guarda la città in ogni prospettiva,
per te sarà anche maestra educativa.


Auguri!
maestro Peppino Di Nunno
Canosa, 11 marzo 2013
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.