Coronavirus
Coronavirus
Amministrazioni ed Enti

Gli OSS usati e gettati. Prima eroi poi dimenticati

Gli ospedali della Bat e Brindisi sono carenti o scoperti della loro assistenza

Sono circa 250 gli OSS (Operatore Socio Sanitario) degli ospedali della provincia Barletta Andria Trani e di Brindisi che sono rimasti a casa. In questi giorni ne stanno parlando giornali, tv e social degli OSS che non hanno più un lavoro e nemmeno un contratto dallo scorso 1 febbraio. "Abbiamo bisogno che il nostro urlo di disperazione arrivi dove noi non riusciamo a far arrivare." - Riferiscono gli OSS della Puglia chiamati per l'emergenza COVID, in particolare quelli della Bat e di Brindisi che "siamo stati in prima linea sin dalla prima ondata, fino al 31 gennaio 2021. Usati e gettati!. Abbiamo sostenuto turni massacranti, fatto turni aggiuntivi per garantire assistenza ai nostri pazienti, ore e ore nei tutoni, dove si respira a fatica, dove per ore si rinuncia ai bisogni fisiologici. Qualcuno è svenuto nella zona rossa. Disidratati. Abbiamo donato carezze e sorrisi sostituendoci temporaneamente ai familiari che come ben sapete non possono essere presenti fisicamente. Abbiamo affrontato questo mostro con tutte le nostre paure, perché alla prima ondata ancora non si conosceva bene il virus Covid- 19. Abbiamo organizzato i reparti al fianco degli infermieri e i dottori. Molti di noi si sono contagiati e ancora oggi ne portano gli strascichi. Noi facciamo parte di un avviso pubblico, uscito nel 2017, e siamo stati assunti prima che uscisse la graduatoria del concorsone regionale nell'estate 2020. Avevamo il contratto per l'emergenza Covid. La terza commissione regionale si è riunita decidendo di concedere a tutti i contratti in scadenza una proroga sino al 31marzo 2021. Per garantire l'adeguata assistenza nei reparti COVID e per capire in questi due mesi come meglio procedere con tutti gli OSS. La Regione ha lasciato liberi, i direttori generali delle varie Asl pugliesi, di decidere se prorogare in base al fabbisogno. Le altre Asl hanno prorogato non lasciando a casa nessuno. Le Asl Bat e Brindisi invece non hanno voluto prorogare. Al gruppo OSS nello specifico della Bat, il direttore generale ha espresso la volontà di non prorogare con differenti giustificazioni l'una dall'altra. Stanno chiamando altri OSS per sostituire noi sempre con contratto a termine. Precariato su precariato. In un momento come questo, in piena emergenza, hanno lasciato a casa madri e padri di famiglia senza un lavoro, giovani con i loro progetti stroncati. Ma la cosa più vergognosa è che da diversi giorni, dall' 1 febbraio 2021, la maggior parte dei reparti degli ospedali della Bat e Brindisi sono carenti o scoperti dall'assistenza degli OSS. Pazienti lasciati senza l'adeguata assistenza. Molte testate giornalistiche e canali televisivi stanno parlando degli OSS usa e getta. Alcuni consiglieri regionali, alcuni sindacati si sono interessati alla nostra causa, ma ad oggi senza alcun successo. Abbiamo bisogno di far arrivare questa segnalazione là dove qualcuno non vuole farla arrivare. Aiutateci. a nome di tutti gli OSS usa e getta. chiamati prima eroi e poi dimenticati"
  • ASL BT
  • OSS
Altri contenuti a tema
Ospedale Andria : Al via i lavori al Pronto Soccorso Ospedale Andria : Al via i lavori al Pronto Soccorso Il direttore Alessandro Delle Donne: "Le attività di assistenza non saranno sospese"
Suor Vittoria(87 anni) è la prima vaccinata a domicilio della Asl Bt Suor Vittoria(87 anni) è la prima vaccinata a domicilio della Asl Bt In Puglia registrati altri 343 casi positivi
Al via la campagna vaccinale nella BAT Al via la campagna vaccinale nella BAT Da domenica docenti e gli over 80
Da Eroi a lavoratori usa e getta Da Eroi a lavoratori usa e getta La protesta degli operatori socio sanitari a Bari
Cardiologie aperte nella Asl Bt Cardiologie aperte nella Asl Bt Importante iniziativa di informazione e di sensibilizzazione promossa da Fondazione per il tuo Cuore
Asl BT: Assunzione di 164 operatori socio-sanitari Asl BT: Assunzione di 164 operatori socio-sanitari Delle Donne :"Abbiamo chiesto tempestivamente la possibilità di utilizzare la graduatoria di Foggia"
Attivata la piastra rianimatoria di Barletta Attivata la piastra rianimatoria di Barletta Trasferiti i primi 11 pazienti
Sperimentazione vaccino Reithera nella ASL BT Sperimentazione vaccino Reithera nella ASL BT E' stata selezionata tra i centri italiani
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.