Angelo Cera
Angelo Cera
Politica

Canosa diventa un "caso"! Ci scrive il capogruppo regionale dell'UDC

L’attuale Sindaco continua a mettere alla gogna il nostro partito. Se qualcuno ha obiettivi diversi non può perseguirli sulla pelle del nostro partito

COMUNICATO STAMPA DEL 21 MARZOIn qualità di responsabile nazionale dei consiglieri regionali Udc d'Italia, di capogruppo dell'Udc alla Regione Puglia ed avendo vissuto personalmente la situazione politica di Canosa di Puglia anche in occasione della mia candidatura alle ultime elezioni politiche, non posso non consigliare all'amico Nicola Giorgino di ponderare meglio le sue scelte e le sue decisioni e di preferire la collegialità alla gestione verticistica della segreteria provinciale. Quello che da anni accade a Canosa di Puglia è che l'attuale Sindaco continua a mettere alla gogna il nostro partito, a tentare di scegliere gli interlocutori che più gli aggradano all'interno dell'Udc e a relegarci in un cantuccio quando non ad attaccarci apertamente.
Se il nostro partito a Canosa riscuote ancora consensi ed è ancora capace di condizionare scelte e decisioni, lo si deve certamente alle autonomie locali. In questo senso, con spirito costruttivo e non polemico e con l'unico obiettivo di rivendicare per l'Udc il ruolo che è giusto che abbia, invitiamo il segretario provinciale Giorgino a lasciare a quelle autonomie locali che da anni si battono per la sopravvivenza dell'Udc ogni decisione in merito alla posizione da assumere in campagna elettorale.
Non siamo e non saremo mai il partito vassallo che il Sindaco vorrebbe, né siamo disposti a diventarlo perché qualcuno stringe accordi con il Sindaco sulla testa delle autonomie locali.
I naturali interlocutori del Sindaco in questa delicata fase politica sono coloro che in città rappresentano l'Udc e con loro va valutata la posizione da assumere. Perché pur di salvaguardare i nostri consensi e di mantenere i nostri lusinghieri risultati ottenuti in città, siamo disposti anche a stare all'opposizione, ma mantenendo quella dignità e quell'autonomia che oggi il Sindaco ci nega.
Auspichiamo che il nostro intervento venga letto per quello che è, ossia per un contributo positivo al raggiungimento di un buon risultato elettorale per l'Udc e non come una "intrusione".
Perché deve essere chiaro a tutti che a tutti i livelli istituzionali lavoriamo tutti per lo stesso obiettivo: il consolidamento e la crescita del nostro partito.
Se qualcuno ha obiettivi diversi non può perseguirli sulla pelle del nostro partito.
Angelo Cera
Capogruppo Udc Regione Puglia
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.