Ernesto La Salvia - Salvatore Lenti- due coordinatori infermieristici
Ernesto La Salvia - Salvatore Lenti- due coordinatori infermieristici
Amministrazioni ed Enti

Bonomo di Andria: Ottimi i risultati del progetto A.M.A. (Area Medica di Ammissione)

Da sperimentale diventa definitivo

Dopo una prima fase di sperimentazione è diventato definitivo, presso il Bonomo di Andria, il progetto A.M.A. (Area Medica di Ammissione) - realizzato grazie alla stretta collaborazione tra Medicina Interna, Pronto Soccorso, Direzione Medica di Presidio e Rischio Clinico sotto l'egida della Direzione Strategia dell'Asl Bt - con l'obiettivo di ridurre i tempi di attesa in Pronto Soccorso per migliorare la gestione dei pazienti con patologie di natura internistica che necessitano di presa in carico e di ricovero. L'obiettivo del progetto A.M.A. è quello, infatti, di una "presa in carico precoce" dei pazienti il cui iter diagnostico sia destinato al ricovero in Medicina Interna. I dati raccolti dall'avvio del progetto, a dicembre 2023, sino al 31 marzo 2024, sono molto positivi ed incoraggianti. Sono stati 393 i pazienti presi in carico dall'A.M.A. di cui 63 dimessi al domicilio, 11 pazienti dimessi sul territorio (LDPA), 4 pazienti affidati ai servizi territoriali (assistenza domiciliare, cure palliative, day service e visite ambulatoriali). La permanenza media in Pronto Soccorso dei pazienti dal Triage alla presa in carico in A.M.A. è stata di circa 25 ore, sono 315 pazienti ricoverati in Medicina Interna con degenza media di 3,9 giorni. Raffrontando questi dati, quindi, con quelli rinvenienti dal gruppo di pazienti non inseriti nel progetto A.M.A., risultano ancora più chiari i vantaggi della "presa in carico precoce". Infatti, in questo caso, abbiamo 250 pazienti ricoverati in Medicina Interna, con una degenza media di 7,5 giorni in reparto, zero pazienti affidati ai servizi territoriali, la permanenza in Pronto Soccorso dall'accesso al Triage al ricovero in Medicina Interna è in media di 32,75 ore.

Tali risultati dimostrano che si può ridurre il boarding nel DEA (Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione) con la presenza degli specialisti di Medicina Interna in quanto la presa in carico precoce dei pazienti di pertinenza internistica determina una riduzione del tempo totale di degenza in reparto, oltre che un importante filtro sui ricoveri e soprattutto garantisce una maggiore appropriatezza. "È opportuno evidenziare - commenta il dott. Salvatore Lenti, direttore dell'UOC Medicina Interna del Bonomo - come a seguito dell'attivazione del progetto A.M.A. vi sia una migliore appropriatezza delle cure e dei ricoveri grazie ad una presa in carico precoce, appropriatezza del setting assistenziale, integrazione delle reti e riduzione del boarding in Pronto Soccorso del paziente anziano con comorbilità sempre più in aumento visto l'amento della vita media".
  • ASL BT
Altri contenuti a tema
Filippo Iovine, il nuovo Direttore dell’Unità Operativa Complessa del Centro di Salute Mentale di Barletta. Filippo Iovine, il nuovo Direttore dell’Unità Operativa Complessa del Centro di Salute Mentale di Barletta. E' stato dirigente medico responsabile UOSVD del CSM di Andria-Canosa
La  Asl Bt  ha ottenuto la certificazione completa del bilancio di esercizio 2023 La Asl Bt ha ottenuto la certificazione completa del bilancio di esercizio 2023 Aumento del 26% degli interventi chirurgici
Incarichi di funzione organizzativa e professionale del personale del comparto Sanità Incarichi di funzione organizzativa e professionale del personale del comparto Sanità La Direzione della Asl Bt ha siglato l’accordo con le organizzazioni sindacali
Dalla pubertà alla menopausa: open day sulla prevenzione femminile Dalla pubertà alla menopausa: open day sulla prevenzione femminile A Bisceglie, iniziative pubbliche e gratuite di screening e informazione
Gioco d'azzardo patologico: focus su giovani e social Gioco d'azzardo patologico: focus su giovani e social A Margherita di Savoia, un evento di formazione della ASL BT
Codice Rosa e sostegno alle donne vittime di violenza Codice Rosa e sostegno alle donne vittime di violenza A Bisceglie, l'evento di formazione organizzato dalla Asl Bt con la collaborazione dei Centri Antiviolenza del Territorio
Canosa : attivato il servizio di prelievi domiciliari per le categorie fragili Canosa : attivato il servizio di prelievi domiciliari per le categorie fragili I prelievi, effettuati da un infermiere in orario di servizio, sono prenotabili tramite CUP
Attivo il nuovo URP digitale della ASL BT Attivo il nuovo URP digitale della ASL BT Utile, risolutivo, pratico e multicanale
© 2005-2024 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.