Ponte Romano Fiume Ofanto
Ponte Romano Fiume Ofanto

Ponte romano: urgenti la pulizia e manutenzione del canale della piena delle Murge

La nota di Mario Riccardo Limitone, Presidente Italia Nostra Onlus-Sezione di Canosa

E' importante che lo stato di salute del Ponte Romano sul fiume Ofanto stia a cuore a noi canosini. Sarà perché il Ponte dista solo tre chilometri dalla città,sarà perché su quel Ponte è passata tanta storia che ci appartiene. Sentiamo il Ponte molto nostro,un segno della nostra identità. La denuncia di Italia Nostra sui lavori di conservazione del Ponte lasciati a metà ha mobilitato le Istituzioni e i politici. L'Amministrazione Comunale di Canosa è intervenuta presso il Servizio Lavori Pubblici della Regione Puglia chiedendo di destinare per il completamento dell'intervento di conservazione del Ponte i 100 mila euro in precedenza stanziati dalla Regione per l'allestimento di arredi urbani sull'Ofanto e per operazioni di pulizia straordinaria del Canale della piena delle Murge. Comprendiamo le buone intenzioni dell'Amministrazione Comunale, e dei consiglieri regionali Grazia Di Bari e Francesco Ventola che hanno fatto approvare dal Consiglio Regionale la richiesta dell'Amministrazione Comunale. Ma non siamo d'accordo sulla soluzione che è stata trovata. Non si risolve il problema del completamento dell'intervento dI restauro del Ponte sottraendo risorse all'operazione di manutenzione e di pulizia straordinaria del canale della piena delle Murge.

Ci chiediamo,c'è un progetto della Sezione dei Lavori Pubblici della Regione per il completamento del restauro del Ponte? C'è un piano finanziario a sostegno di tale progetto? Quei 100 mila euro ora reperiti saranno sufficienti per il completamento del restauro? Se non saranno sufficienti non c'è il rischio di mettere un'altra toppa all'intervento già eseguito in attesa di una ulteriore toppa? A quanto ammonterà il costo per installare nuovamente le impalcature sull'intero manufatto? Può essere che il costo per l'installazione delle impalcature impegni gran parte di questo nuovo stanziamento di 100 mila euro?

Basta con i finanziamenti a pioggia! Le risorse finanziarie siano utilizzate a sostegno di strategie definite e per progetti esecutivi supportati dagli adeguati finanziamenti. Basta con le opere incompiute, ulteriore elemento di svilimento dei nostri territori! La Sezione Lavori Pubblici della Regione appronti un progetto per il completamento dell'opera di restauro e predisponga un piano finanziario a corredo del progetto,e si proceda dopo che siano state reperite tutte le risorse necessarie all'intervento. Se i 100 mila euro non saranno sufficienti,come pensiamo,si reperiscano le risorse necessarie al completamento dell'intervento,prima di procedere. Diciamo no alla beffa di un altro intervento lasciato incompleto.

Ma come abbiamo già detto,non condividiamo l'idea che fondi per il completamento dell'intervento di restauro del Ponte vengano distratti dai fondi per la manutenzione e la pulizia straordinaria del canale della piena delle Murge. Basta una rapida consultazione delle tavole dell'Autorità di Bacino,tavole che la Sezione Lavori Pubblici ben conosce, per rendersi conto che il canale della Piena delle Murge nella sua parte terminale è classificato " ad alta pericolosità e rischio idraulico"! Quel canale specialmente nella parte terminale è interamente invaso da canneti,da arbusti di varia specie oltre a grandi quantità di rifiuti che,in occasione di piogge abbondanti,ostacolano il regolare deflusso delle acque che tracimano invadendo la sede stradale,recando danni alle infrastrutture e agli insediamenti industriali Chiediamo pertanto che la Regione reperisca i fondi necessari per il completamento urgente del restauro del Ponte Romano,ma allo stesso tempo reperisca le risorse finanziarie necessarie per la pulizia del Canale della piena delle Murge che è opera altrettanto urgente.
Mario Riccardo Limitone - Presidente Italia Nostra Onlus Sezione di Canosa di Puglia
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.