Rifiuti sul Ponte Romano
Rifiuti sul Ponte Romano

Dilagante degrado del buon vivere civile

Occorre cambiare rotta e marcia

Elezioni Regionali 2020
Tutti siamo d'accordo sull'inquietante analisi che il nostro caro paese Canosa di Puglia(BT), stia da tempo attraversando uno squallido periodo di decadentismo, dovuto non solo a fattori economici e politici ma soprattutto, al dilagante degrado del buon vivere civile. Gli resta (anzi, ci resta) l'ultima chance ed è quella di cambiare rotta e marcia per non oltrepassare il punto di non ritorno. I grossi problemi, si risolvono eliminando prima di tutto le piccole e cattive abitudini (illegalità quotidiane) molto diffuse nella popolazione. Davanti ai turisti, l'accoglienza è il miglior biglietto da visita e su questo non siamo proprio all'altezza. Quante volte abbiamo sentito dire: cuss ja u pajos! Ed è vero, purtroppo! Vado subito al dunque, accennando alcune anomalie diffuse.
L'immondizia che regna dappertutto, dovuta non tanto all'inefficienza della società preposta al ritiro, quanto alla brutta abitudine di buttarla in qualsiasi posto, fuorché nei contenitori. Le strade di campagna che circondano l'abitato, sono zeppe di buste piene d'immondizia e nei canali di scolo, oltre a confezioni dismesse di antiparassitari e tubi di plastica, ci trovi di tutto, da materiale di risulta a vecchi mobili abbandonati. Eppure, la soluzione a questa situazione kafkiana esiste: mettere in periferia (nei punti strategici) i container per tali rifiuti indifferenziati, così nessuno avrà più scusanti per non conferirli direttamente nell'isola ecologica. E' certamente il male minore!
Il vizietto di alcuni commercianti fissi e ambulanti, di non apporre sulla merce il cartellino con il prezzo. Eppure, dopo innumerevoli segnalazioni: è possibile che in strade a forte scorrimento, nessuna pattuglia di polizia municipale si accorga di tale illegalità? E non parliamo degli scontrini fiscali: chiederli e averli è come se ti facessero un favore.
Automezzi con scarichi pestiferi e centauri con motori super rombanti. Avete mai visto qualche vigile multarli?
Regolare la sosta dei braccianti al centro città, ostruiscono il traffico, intorno alla Piazza San Sabino. Perché non sostano all'interno della piazza? Lo stesso vale per i vari pub: musica a gogò e ragazzi che bloccano le già strette vie del centro. E a fine sera, bottiglie vuote di birra lasciate per strada, in attesa che qualcuno si faccia male
Quando si trasformerà l'area mercatale in un parcheggio custodito (con costo simbolico di 1 € al giorno) per alleggerire il traffico delle auto al centro? Ovviamente, il giovedì mattina verrebbe dedicato al mercato.
Quando si sistemerà la villa comunale, diventata un luogo ideale di spaccio? L'illuminazione promessa e le varie ristrutturazioni, a quando?
Queste e tante altre piccole disfunzioni se non curate subito, sono l'anticamera del totale sfascio civile.E chi è preposto a tali controlli: deve fare fino in fondo il proprio dovere, non solo come dipendente ma come "CITTADINO". Siete d'accordo?
Franco
© 2005-2020 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.