Rifiuti
Rifiuti

Abbondano i rifiuti nelle periferie

Si chiedono maggiori controlli

Sono trascorsi ormai 5 anni dall'avvio del progetto di raccolta differenziata "porta a porta" e nonostante i buoni propositi iniziali seguiti anche da discreti risultati, negli ultimi tempi si è registrata una inversione di tendenza. La raccolta dei rifiuti sembra aver peggiorato le condizioni igieniche del nostro paese. Per rendersene conto, è sufficiente un'osservazione approssimativa delle condizioni in cui versano le strade urbane ed extra-urbane, e le aree ecologiche dove i cassonetti del vetro sembrano essere divenute delle vere e proprie discariche a cielo aperto. A questi comportamenti che, paradossalmente, sembrerebbero ormai entrati nella "normalità", si aggiungono anche episodi sempre più frequenti, che vedono "l'abbandono" in strada di sacchetti nel giorno sbagliato, o persino si ignora il presupposto della differenziata conferendo tutti i rifiuti domestici nella giornata riservata alla raccolta dell'indifferenziato. Alla base di tali atteggiamenti vi è, certamente, la mancanza di educazione e senso civico di alcuni cittadini, incentivati anche dalla totale assenza da parte delle autorità locali di controlli e sanzioni che, se fossero attuate correttamente, comporterebbero un maggior rispetto della normativa prevista.Se per l'abbandono di rifiuti per le strade extra-urbane o nelle campagne è fondamentale un maggiore presidio da parte delle autorità preposte, si potrebbe, invece, pensare per i casi circoscritti all'ambiente urbano (si pensi a sacchetti di immondizia o pattumiere condominiali lasciate sul ciglio del marciapiede nelle giornate in cui non è previsto il ritiro) di adottare la stessa azione già adoperata in altri comuni, ovvero l'applicazione, da parte delle autorità preposte al controllo, di un adesivo al condominio inadempiente che alla prima ammonizione sarà giallo e qualora il comportamento non corretto dovesse ripetersi diventerà rosso, sino a multare il condominio che dovesse perpetrare la condotta illecita. E' doveroso chiedersi, dunque quali iniziative l'amministrazione comunale intende perseguire al fine di migliorare la raccolta differenziata, fornendo un servizio di gestione dei rifiuti che realmente consenta di reindirizzare ciascun rifiuto verso il rispettivo e più idoneo procedimento di smaltimento e recupero, riducendo considerevolmente la quantità di residui non riciclabili e facendo, così, fronte alle attuali e sempre più impellenti esigenze ecologiche e difesa ambientale.
dott. Daniele Serlenga
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.