Icona San Sabino
Icona San Sabino
Stilus Magistri

Traslazione del corpo di San Sabino

I Mille Passi delle Calende di Agosto

Il programma religioso della festa patronale riporta che martedì 31 luglio, partendo dal sito archeologico di San Pietro, alle ore 20.00, ci sarà la IV Edizione del Corteo Storico che ricorda la Traslazione del corpo di San Sabino dall'antica Cattedrale di San Pietro (vico san Pietro) all'attuale cattedrale.
Fonte filologica:
Relatio Ecclesiae Canusinae del Prevosto Tortora del 1758 che attinge dall'Anonimo scrittore autore della Vita di San Sabino

Capitolo VI, paragrafo § I
Translatio Corporis S. Sabini a vetere Cathedrali ad aliam Ecclesiam illi subrogatam ("Traslazione del Corpo di S. Sabino dalla vecchia Cattedrale ad un'altra Chiesa a lui rinominata").

Dal Colle San Pietro la nuova Cattedrale era distante mille passi (ad Cathedralem mille passibus distantem), che equivalgono ad un Chilometro e mezzo con il "passus" unità di misura romana di m. 1,48.
Presso l'antica Cattedrale di San Pietro esisteva il Monastero dei Benedettini (Coenobium Benedictinorum), cui era annessa la Chiesa, attualmente commendata, dedicata a San Quirico, (Ecclesia, in praesens commendata, Divo Quirico dicata), oggi in via Imbriani.

Datazione
La traslazione con la collocazione delle ossa di San Sabino avvenne die Kalendarum Augustarum collocavit an. 800, cioè nelle Calende di Agosto, il 1° Agosto dell'anno 800 a cura dell'Arcivescovo Pietro.

Connotazione dell'evento
La peregrinatio avvenne "luce coelesti noctu illustratum, Episcopo spectante", illuminata di notte di luce celeste, alla presenza del Vescovo (Pietro).

Devozione dell'evento
La collocazione delle spoglie di San Sabino avvenne in cripta, sotto l'altare dei Santi Giovanni e Paolo (subtus Altare SS. Joannis et Pauli), splendide ac pie reposuit Kalendis Augusti, pose in maniera gloriosa e con pia devozione.... e questo continui e avvenga anche oggi nelle nostre generazioni, nella Chiesa nella Città e per sempre, "con la volontà di Dio", "NUTU DIVINO", come è scritto in una epigrafe lapidaria antica nella cripta di San Sabino, e così sia!

Festività delle Calende di Agosto, Canosa, Cattedrale di San Sabino Patrono
Ricerche filologiche a cura di Giuseppe Di Nunno
Corteo Storico:Traslazione del Corpo di S.SabinoPresentazione dell'Icona di San SabinoBenedizione dell'Icona di San SabinoSan Sabino di KataosCorteo Storico:Traslazione del Corpo di S.SabinoCorteo Storico:Traslazione del Corpo di S.SabinoCorteo Storico:Traslazione del Corpo di S.SabinoCorteo Storico:Traslazione del Corpo di S.Sabino
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.