Stilus Magistri

L’inno Akathistos “in piedi” nella Chiesa Madre di Sannicandro

Venerazione dell’icona bizantina di Maria SS. della Fonte di Canosa

La Chiesa Madre, Parrocchia di Santa Maria Assunta di Sannicandro di Bari accoglie in peregrinatio l'icona bizantina di Maria SS. della Fonte, Patrona di Canosa di Puglia. L'accoglienza nasce dalle radici orientali della tradizione agiografica di San Nicandro, ufficiale dell'esercito romano, martire cristiano sotto la persecuzione dell'imperatore Diocleziano. Infatti il nome Nicandro ha origini nell'antica Grecia, come Νίκανδρος. La Chiesa Madre del sec. XIX, promuove il culto alla Madre di Dio, nelle radici bizantine in comunione con la Chiesa ortodossa.
Il programma si svolge dal 1 giugno al 4 giugno 2015:
Lunedì 1 giugno
Arrivo dell'icona di Maria SS. della Fonte da Canosa a Sannicandro alle ore 18,00 con processione verso la Chiesa Madre. Concelebrazione presieduta da mons. Felice Bacco, con l'offerta delle primizie della terra da parte degli agricoltori, alla Vergine Primizia dell'Umanità..

Martedì 2 giugno
Concelebrazione eucaristica alle ore 19,00 con la presenza di padre Michele Driga, Parroco della comunità ortodossa romena di Bari, che al termine guiderà l'assemblea nel canto dell'Akathistos, inno della liturgia orientale ortodossa alla Madre di Dio. L'inno Akathistos (gr. ακάθιστος ύμνος), in senso letterale in greco, a-kathistos, significa "non seduti", in quanto si canta "in piedi".

Mercoledì 3 giugno
Alle ore 19,00, concelebrazione eucaristica con rito dell'unzione degli infermi ad ammalati e anziani.

Giovedì 4 giugno
Alle ore 18,30, concelebrazione eucaristica con il saluto della Chiesa e della Città di Sannicandro con le Confraternite, all'icona di Maria SS. della Fonte di Canosa. Nel centro urbano sarà invocata la protezione della Vergine Maria sulla città e sulle campagne.

La storia, il Cristianesimo, l'arte, il culto e la fede della preghiera alla Madre di Dio, unisce Oriente e Occidente e, in questa peregrinatio, la Cattedrale di san Sabino di Canosa di Puglia e la Chiesa Madre di Sannicandro di Bari.

O Maria, "Grandi cose ha fatto in Te, l'Onnipotente" e l'anima nostra con Te magnifica Dio.

maestro Peppino Di Nunno
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.