A.S. D. Cesate di Milano
Ciclismo

Verso Matera 2019:la Pedalata della Cultura

A Canosa fa tappa l’A.S. D. Cesate di Milano

Negli ultimi mesi non si fa altro che parlare di Matera, una delle città più antiche al mondo che dal 17 ottobre 2014 è la Capitale Europea della Cultura per il 2019. In questi giorni, tengono banco le iniziative programmate in questo periodo e nel prossimo anno nella città che dal 1993, vede i Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri iscritti nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità(UNESCO). Le sue bellezze e il fascino straordinario hanno attirato anche l'attenzione dei componenti dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Cesate di Milano presieduta da Alfonso Pietro che hanno organizzato e messo in atto di raggiungere Matera in bici partendo da Pesaro, dove sono andati in ritiro con i propri familiari la settimana scorsa. Oltre 500 km da percorrere in sella spalmati in 5 tappe: la prima, da Pesaro a Porto S.Giorgio; la seconda, da Porto S.Giorgio a Marina di S.Vito Chietino; la terza, da Marina di S.Vito Chietino a San Paolo di Civitate; la quarta, da San Paolo di Civitate a Canosa di Puglia e l'ultima per chiudere in bellezza il tour da Canosa di Puglia a Matera, due città accomunate dalla storia millenaria, dall'arte e dalla "Pedalata della Cultura". Un binomio perfetto che vede insieme sport e cultura, per promuovere il ciclismo e le visite dei luoghi mete di turisti e sostenere nel contempo la forma fisica e le bellezze del territorio.

Ieri pomeriggio sono giunti a Canosa di Puglia(BT) i sette tesserati dell'A.S. D. Cesate, in testa il presidente Alfonso Pietro(73 anni) insieme ai due canosini Morra Franco (72 anni), tecnico elettronico in pensione che vive nell'hinterland milanese dal 1968 e Morra Donato(63 anni), ferroviere residente a Cesate dal 1977, fautori della sosta nella città natale. Gli altri componenti del sodalizio lombardo sono: Ferruccio Angelo (71 anni) campione sociale del 2017;Pagani Federico (32 anni), il più giovane della squadra; Diego Romano(78 anni), il più longevo del gruppo; Corbelli Antonio (69 anni) ed Ivano Alberti alla guida dell'ammiraglia in veste di tecnico di corsa. Anche nel 2012, l'A.S. D. Cesate ha fatto tappa a Canosa nell'ambito del "Ciclo del Pellegrinaggio" e ieri davanti alla Basilica Cattedrale di San Sabino hanno ricordato la memoria di Fabio Pagani "Sempre con Noi" scomparso prematuramente nel 2016 che aveva fatto parte della comitiva in bici. All'ingresso in città, ad accoglierli sono intervenuti tra gli altri: Mariano Caputo, fondatore e patron di Canosaweb, che in questi anni è stato in contatto con gli amatori dell'A.S.D. Cesate di Milano,costituitasi nel 1975, grazie al primo portale cittadino sempre vicino ai canosini non più residenti in loco e Renato Tango, la guida turistica d'eccellenza per gli "onori di casa" , accompagnando gli stessi alle visite:del Museo Archeologico di Palazzo Sinesi, con la splendida Collezione Varrese(IV sec.a.C.) composta da oltre 450 reperti di cui i prestigiosi vasi policromi plastici unici al mondo e della Domus Romana di Colle Montescupolo con i resti di un'aristocratica residenza romana (I sec. a.C. - III sec. d.C., circa), un tratto di coeva strada lastricata pedonale e una preesistente tomba a grotticella (V sec. a.C., circa).Entusiasti di quanto osservato ma anche questa volta il tempo è stato tiranno, è trascorso velocemente da non consentire altre visite che si riservano di effettuare organizzando un altro tour a tema sempre in bici, "il mezzo di trasporto che ti porta ovunque" a stretto contatto con la natura e le bellezze paesaggistiche partendo da Canosa per raggiungere Matera la Capitale Europea della Cultura per il prossimo anno.
Bartolo Carbone
ASD Cesate di Milano a CanosaDONATO MORRA MARIANO CAPUTO E FRANCO MORRAFerrucci Angelo dell'ASD Cesate di MilanoA.S. D. Cesate di Milano in visita a Canosa
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.