25 Aprile 2020 Presidente Mattarella
25 Aprile 2020 Presidente Mattarella
Stilus Magistri

Rime di Liberazione

Onore ai Partigiani e ai Grandi Alleati, dall'empio Nazifascismo ci han liberati

In occasione del 75° anniversario della Liberazione, a Roma, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato all'Altare della Patria dove ha deposto una corona d'alloro sulla Tomba del Milite Ignoto. La deposizione della corona è avvenuta al di fuori di ogni cerimonia e senza la presenza di autorità. 'Il 25 aprile è la nostra forza, unità per ripartire' - La Resistenza, La Liberazione e la fine della "follia" nazifascista fanno parte della storia della Repubblica, ne costituiscono una "riserva etica, di straordinario valore civile e istituzionale" che oggi, - riporta il messaggio del Presidente Mattarella - "ancora una volta, deve fornire al Paese quella potente energia comune - ben rappresentata dal Tricolore - per affrontare insieme la fase di rilancio del Paese in continuità con i valori del 25 aprile".

Per il 25 aprile 2020, il Cavaliere della Repubblica Peppino Di Nunno ha scritto il componimento dal titolo "Rime di Liberazione" nel primo anno senza corteo e relegati in casa a causa dell'emergenza sanitaria Covid coronavirus
Rime di Liberazione
Finì la Guerra e venne la Liberazione,
tornarono i Soldati Italiani da prigione,
tornò anche mio padre dai pressi di Berlino,
perciò esiste e racconta il Maestro Peppino.
Dopo l'Armistizio eran tutti "sbandati",
il Governo e il Re li aveva abbandonati.
La Legge IMI ha ridato onore e memoria,
e i nostri bei figli oggi scrivono la storia.

Onore ai Partigiani e ai Grandi Alleati,
dall'empio Nazifascismo ci han liberati.
Mia madre raccontava sirene e bombardamenti,
fuggivano di casa giù nelle grotte con spaventi,
la Scuola Bovio si chiuse e si fece Ospedale,
si curavano e pregavano per un nuovo ideale.
Poi 'sbarcarono' qui a Canosa gli Americani
e tutti con gioia per le vie battevano le mani.

Onore ai Caduti da Istituzioni e Studenti,
senza cerimonie sono tutti PRESENTI!
Oggi per il Covid c'è "una nuova Resistenza",
lo dice Sergio Mattarella dalla Presidenza,
in questa mondiale e travagliata sofferenza.

La Libertà è come l'aria da respirare,
è così bella quando viene a mancare,
tornerà e sarà la Nuova Liberazione,
in Italia, nel cuore, in ogni Regione,
torneremo insieme a battere le mani
senza guanti per il nostro domani,
e Dio sulla terra benedirà anche i pani,
il lavoro dei nostri grani quotidiani.

Buona Festa della Liberazione!
Ob amorem patriae
Cav. Peppino Di Nunno
  • 25 Aprile Liberazione d'Italia
  • Coronavirus
  • Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Altri contenuti a tema
Canosa:  Il  65% della popolazione ha ricevuto le dosi di richiamo di vaccino Canosa: Il 65% della popolazione ha ricevuto le dosi di richiamo di vaccino Nella BAT, il 64% della popolazione ha ricevuto la terza dose
Puglia: oltre  5mila casi positivi registrati oggi Puglia: oltre 5mila casi positivi registrati oggi Il piano emergenza covid e pronto soccorso
Regione Puglia: L'organizzazione della rete ospedaliera COVID Regione Puglia: L'organizzazione della rete ospedaliera COVID La comunicazione dell’assessore alla Sanità e del direttore del Dipartimento Promozione della Salute
Ospedale di Bisceglie: Riprendono le attività assistenziali ordinarie Ospedale di Bisceglie: Riprendono le attività assistenziali ordinarie Per il costante miglioramento dell’andamento epidemiologico da covid-19
Canosa: il 64% della popolazione ha ricevuto la terza dose di vaccino Canosa: il 64% della popolazione ha ricevuto la terza dose di vaccino Nella BAT registrati 127 casi positivi
Canosa: "Il dovere di rinnovare la memoria" Canosa: "Il dovere di rinnovare la memoria" Celebrato il 77° Anniversario della Liberazione dell'Italia
Non dimenticare quanti hanno lottato per la difesa degli ideali di indipendenza e di libertà Non dimenticare quanti hanno lottato per la difesa degli ideali di indipendenza e di libertà Il programma del 25 Aprile per le celebrazioni del 77° Anniversario della Liberazione
La bandiera della Nato non ha nulla a che vedere con il 25 aprile La bandiera della Nato non ha nulla a che vedere con il 25 aprile Raduno antifascista dell'Ambulatorio Popolare di Canosa-Odv
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.