Savino Muraglia  Coldiretti
Savino Muraglia Coldiretti
Amministrazioni ed Enti

Via libera ad aiuti accoppiati PAC da Decreto Centinaio

Il presidente Muraglia:"E’ una risposta concreta all’emergenza"

Firmato martedì scorso dal Ministro del MIPAAFT Centinaio il Decreto sulla crisi olivicola per il sostegno accoppiato PAC 2018 per il settore, causa di forza maggiore. A darne notizia è Coldiretti Puglia, all'indomani della firma del Decreto che stabilisce termini e requisiti per ottenere gli aiuti comunitari accoppiati a beneficio degli olivicoltori pugliesi, degli olivicoltori 'eroici' e dei produttori di oli DOP. "E' una risposta concreta all'emergenza della più grande fabbrica green del Sud Italia che ha in Puglia lo zoccolo duro della produzione del 50% dell'olio italiano, crollata del 65% in alcune vaste aree pugliesi, con punte fino all'80%, per le gelate, le calamità cicliche e la Xylella", afferma Savino Muraglia, Presidente di Coldiretti Puglia. Gli aiuti accoppiati PAC saranno liquidati – rileva Coldiretti Puglia - per le domande relative ai premi sulle superfici olivicole in Puglia, coltivate secondo le normali pratiche colturali, sulle superfici caratterizzate da una pendenza media superiore al 7,5% e per le domande le domande relative ai premi sulle superfici olivicole che aderiscono a sistemi di qualità. "Abbiamo registrato una perdita secca in termini di PLV di 400 milioni di euro causata dalle gelate di febbraio 2018 agli oliveti, risultati nella campagna 2018-2019 praticamente improduttivi – denuncia il presidente Muraglia - con la paralisi dell'attività dei frantoi, costretti a chiudere l'attività molitoria con 2 mesi di anticipo per mancanza di prodotto, con pesanti ricadute sull'occupazione".

Il decreto – segnala Coldiretti Puglia – prende le mosse proprio dalle gelate verificatesi nel periodo tra fine febbraio e la prima decade di marzo 2018, la siccità del periodo dal secondo semestre 2017 ai primi mesi 2018, le piogge persistenti e soprattutto la riduzione produttiva di olio di oliva accentuata dalle infezioni di Xylella fastidiosa e dai relativi provvedimenti di eradicazione e di contenimento, denunciando la bassa quantità di olio prodotto nel 2018 pari a circa 175 mila tonnellate, risulta inferiore del 47% rispetto alla media annua del periodo 2014/2017 che ammonta a circa 327 mila tonnellate, e che tale livello di produzione rappresenta il minimo mai registrato a far data dalla campagna 1995/1996. "Il Decreto farà bene anche al Salento, considerato che la Xylella – aggiunge Gianni Cantele, presidente di Coldiretti Lecce - ha minato profondamente l'intero tessuto produttivo olivicolo e oleario del Salento con una perdita progressiva della Produzione Lorda Vendibile dai 50 milioni di euro della campagna 2016-2017 ai 300 milioni di euro della campagna 2018-2019. I frantoi cooperativi, aziendali e industriali, hanno registrato un calo significativo del quantitativo di olive molite del 50% nella campagna 2016- 2017, del 75% nella campagna 2017-2018 e del 90% nella campagna 2018-2019, con l'equivalente crollo del fatturato e la riduzione del personale impiegato del 90%, oltre al danno stimato per difetta al patrimonio olivetato di 1,2 miliardi di euro", conclude Cantele.
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
Maltempo:Richiesta di declaratoria di stato di calamità naturale Maltempo:Richiesta di declaratoria di stato di calamità naturale Avanzata dal presidente di Coldiretti Puglia,Savino Muraglia
Tornano i lupi, sbranate  pecore e capre Tornano i lupi, sbranate pecore e capre La denuncia di Coldiretti Puglia
Maltempo: campagne allagate Maltempo: campagne allagate Coldiretti Puglia: Si sta verificando una tendenza alla tropicalizzazione
Vino adulterato: tolleranza zero per difendere  primati internazionali Vino adulterato: tolleranza zero per difendere primati internazionali Coldiretti Puglia:"È indispensabile che l'attività di controllo sia accompagnata da un sistema sanzionatorio più rigido."
Lavoro:Puglia al top per aziende under 35 Lavoro:Puglia al top per aziende under 35 COLDIRETTI PUGLIA: "Cresce l’attitudine alla multifunzionalità in agricoltura"
La grandine è l’evento atmosferico più temuto dagli agricoltori La grandine è l’evento atmosferico più temuto dagli agricoltori I chicchi si sono abbattuti su verdure, frutta e cereali prossimi alla raccolta provocando danni irreparabili
Nubifragi e trombe d'aria : si fa la conta dei danni Nubifragi e trombe d'aria : si fa la conta dei danni Coldiretti Puglia:"Hanno spazzato via produzioni e sradicato alberi"
Campagne senz'acqua da 20 giorni Campagne senz'acqua da 20 giorni COLDIRETTI PUGLIA lancia l'allarme
© 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.