buche stato precario delle strade
buche stato precario delle strade
Vita di città

Piccola Roma, grandi buche

La nota del PD di Canosa

Canusium, "la piccola Roma" la chiamava l'imperatore Antonino Pio. E dopo circa un paio di millenni, purtroppo con molto meno orgoglio, la storia si ripete. L'accostamento alla città capitolina è più vivo che mai ma questa volta non per meriti politici o commerciali: per le buche! Quello che ci accomuna alla città di Roma, infatti, è proprio la condizione pietosa in cui versa il manto stradale cittadino. E, ironia della sorte, anche il fatto che entrambe le città siano governate dal Movimento 5 Stelle: quando si dice "il caso". Certo ci sarebbe anche l'immondizia a vederci compagni di viaggio ma questa, come direbbe Carlo Lucarelli, è un'altra storia. Da settimane, mesi ormai, sono moltissimi i cittadini che segnalano pericolose buche. Problema acuito ancor più in questi mesi invernali in cui il maltempo ci mette lo zampino. Nei giorni di pioggia, interi pezzi d'asfalto, si sgretolano al passaggio dei veicoli e rappresentano un grave problema per la sicurezza degli automobilisti. Ma dare la colpa sempre e solo agli agenti atmosferici o all'inclemenza dell'inverno e quanto mai ridicolo. La cattiva e quasi inesistente manutenzione da parte del Comune è la vera causa del problema. Siamo ormai abituati alla formazione di buche in città, ma se le buche si formano significa che durante la realizzazione o la seguente risistemazione della pavimentazione stradale, qualche cosa non ha funzionato come avrebbe dovuto. Senza parlare poi della scarsa tempestività con cui questi interventi vengono posti in essere dagli organi preposti.

Una delle soluzioni sta nelle azioni di controllo sugli interventi effettuati e nella pianificazione a lungo termine della manutenzione preventiva. Ci sono interi capitoli di spesa, nel bilancio comunale, destinati alla manutenzione ordinaria delle strade cittadine. Sarebbe necessario inoltre, in termini di razionalizzazione degli interventi, che i lavori di manutenzione delle reti sotterranee (fognatura, acqua, gas, elettricità) fossero coordinati con il calendario della manutenzione stradale, in modo da non operare in continuazione sul manto stradale. In Città sono presenti moltissime criticità su cui sarebbe il caso di intervenire con urgenza. Ci sono buche, a volte crateri, di 15-20 centimetri anche su strade centrali con un'alta percorrenza. Sollecitiamo quindi l'Amministrazione, senza polemiche e senza sensazionalismi, ad intervenire sulle molte situazioni critiche esistenti e a rivedere in modo intelligente la programmazione e la qualità degli interventi futuri.
Partito Democratico di Canosa di Puglia
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.