Decessi per tumore
Decessi per tumore
Vita di città

Morti per tumore: “Abbiamo il diritto di sapere”

È doveroso fare ogni sforzo per sensibilizzare

La medicina e la statistica sono ancora lontane dal dare conferme, sempre che ce ne siano, ma quello che è certo è che la popolazione a Canosa di Puglia(BT) continua ad annoverare "morti per tumore" a cadenza settimanale quasi. Non intendo fare degli allarmismi ma richiamare la coscienza socio-sanitaria-istituzionale sul fenomeno emergente: in questi ultimi anni sono centinaia le persone morte per il "male incurabile" e che continuiamo a piangere e a condividere il dolore immane. È doveroso fare ogni sforzo per sensibilizzare e soprattutto stare vicino a chi per troppo tempo ha sofferto e continua a soffrire in silenzio. Ormai è tardi, forse troppo tardi per "scavare" su problematiche del passato, sempre attuali, ma comunque è doveroso provarci. Per dovere morale verso le famiglie ma anche verso tutti i cittadini, deve indurci a ricercare con tutte le forze e anche con ogni mezzo tutta la verità su ogni possibile danno ambientale, causato da ignoti che siano state emissioni fuori controllo, oppure discariche che nel corso degli anni sono state utilizzate anche per rifiuti tossici molto nocivi che potrebbero aver arrecato inquinamento all'aria che respiriamo e alle falde acquifere di vitale importanza. Abbiamo il diritto di sapere, affinché i nostri giovani ma anche i figli che nasceranno nel nostro territorio non vivano nel dramma della paura di ammalarsi. Il pensiero e la paura che portiamo dentro non sono di adesso e non sarà mai troppo tardi tentare! L'ingiustizia del fato o dell'uomo si abbatte spesso su esseri umani che dimostrano una grandezza morale e una dirittura fuori dal comune e non possono non lasciare traccia le parole che hanno lasciato ai figli, alle madri o altre persone amate a mo' di saluto, che quelle parole piene di dolore ci insegnino che il bene non può fiorire in mezzo al male; che la libertà e tutte le cose che rendono la vita soddisfacente e degna di essere vissuta devono a volte essere conquistate a caro prezzo.
Liliana Vitrani
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.