Emergenza neve Bat
Emergenza neve Bat
Associazioni

L'allerta meteo preoccupa gli ambulanti

I mercati persi saranno recuperati anche in giornate festive

Le avverse condizioni meteo di queste ore, in rapido e repentino peggioramento, stanno preoccupando l'intera Categoria degli Ambulanti i quali, proprio in concomitanza con l'arrivo della perturbazione di aria polare proveniente dal nord Europa, avrebbero dovuto frequentare mercati in aree a rischio ove sono concessionari di posteggio. In particolare per quanto riguarda l'area murgiana i mercati previsti per venerdì 6 gennaio, come quello di Gravina in Puglia ove mentre scriviamo sta già nevicando abbondantemente, e quelli di sabato ad Altamura, Barletta, Casamassima, Castellana Grotte, Corato, Mola di Bari, Spinazzola, Triggiano, Ruvo di Puglia, Matera sicuramente saranno molto a rischio, sia per le persistenti avverse condizioni meteo ma anche e soprattutto per la pericolosità di percorrenza delle strade rese viscide dalla presenza di ghiaccio.Immediatamente dopo la riunione operativa di questa mattina presso la sede provinciale Unimpresa Bat ad Andria sono stati i dirigenti delle Associazioni di Settore Unimpresa, CasAmbulanti Italia, A.C.A.B. e Batcommercio2010 ad invitare gli Ambulanti alla massima cautela e soprattutto ad evitare di mettersi in viaggio nelle giornate e nelle ore più sensibili e più interessate dai fenomeni.Nel contempo Vincenzo Berardino di Batcommercio2010, Donato Gala di CasAmbulanti Italia, Capogna Giacinto di A.C.A.B. e Savino Montaruli di Unimpresa Bari e Bat hanno assicurato di aver già inoltrato ai comuni interessati richiesta di recupero in altre giornate, anche festive, dei mercati persi a causa delle avverse condizioni meteo. Tali date saranno concordate con gli Operatori. Per quanto riguarda il comune di Ruvo di Puglia è già stata formulata richiesta di recupero per il giorno domenica 15 gennaio 2017.

Anche da parte delle Associazioni è stata divulgato il vademecum per la sicurezza:prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…); non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami; prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili. In presenza di nevicate e gelate è buona norma: procurarsi l'attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell'esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale); avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell'acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l'efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l'accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro; verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l'accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli; non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote. Se si è costretti a prendere l'auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento: liberare interamente l'auto dalla neve; tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada; - mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l'uso del freno motore; aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede; in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire; prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti; prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.

A seguito dell'incontro del Comitato Operativo per la viabilità, svoltosi presso la Prefettura di Barletta Andria Trani al quale hanno partecipato il Dirigente del Settore Infrastrutture, Viabilità, Trasporti, Concessioni, Espropriazioni e Lavori Pubblici, ing. Mario Maggio e il Maggiore della Polizia Provinciale Nicola Altamura, si è stabilito che, nel caso di fenomeni nevosi che potrebbero interessare il territorio provinciale della BAT in questo fine settimana, verrà assicurata la percorribilità delle seguenti strade provinciali:
S.p. n. 2 "Andriese-Coratina", ex 231, dal Ponte dell'Ofanto, fino al limite di competenza;
S.p. n. 3 "della Murgia Centrale", ex SR6, dallo svincolo dell'autostrada in territorio di Canosa di P. fino a Minervino Murge;
S.p. n. 4 "delle Murge", ex SP230 che collega la S.p. n. 2 fino al confine di competenza (Poggiorsini);
S.p. n. 7 "di Castel del Monte". , ex S.P. 234 da Minervino Murge fino al confine di competenza ( Corato);
S.P. n. 12 "di Altamura", da Trani fino al limite di competenza (Corato);
Diramazione della S.p. n. 2 ex 231 – Frazione di Montegrosso.
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.