Tribunale toga giudice avvocato
Tribunale toga giudice avvocato
Vita di città

Istituito lo Sportello di Prossimità

Il Sindaco Morra: “A breve verrà inaugurata la sede”

Con deliberazione della Giunta, l'Amministrazione Comunale ha approvato lo schema di convenzione, fra il Comune di Canosa di Puglia e il Comitato Pari Opportunità del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani, che istituisce lo Sportello di Prossimità. Lo Sportello, gestito dal Comitato Pari Opportunità, ha il fine di istituire nel Comune di Canosa una sede arbitrale che permetterà di risolvere liti in materia civile e commerciale mediante l'affidamento ad uno o più soggetti terzi (Arbitro o Collegio Arbitrale) che giudicano la controversia e producono una loro pronuncia, detta Lodo Arbitrale, che contiene la soluzione del caso ritenuta più appropriata. Si tratta di un iter che permette di addivenire in tempi prestabiliti (normalmente tra i 60 ed i 120 giorni), ed a costi prefissati (il più delle volte inferiori a quelli di un giudizio ordinario), alla risoluzione delle controversie di cui l'arbitrato si occupa. Lo Sportello inoltre provvederà: alla diffusione sul territorio della cultura e delle tecniche dell'arbitrato; ad una campagna pubblicitaria presso i cittadini dei territori interessati per far conoscere la giustizia arbitrale, i costi e i vantaggi rispetto alla giustizia ordinaria;ad un percorso di formazione per gli avvocati che intendono dedicarsi alla attività di arbitri.

"Nei prossimi giorni, - ha annunciato il sindaco di Canosa, Roberto Morra - con il prezioso contributo dell'Associazione degli Avvocati 'A. Palmieri' di Canosa, verrà inaugurata la sede dello Sportello di Prossimità, individuata al primo piano dei locai del Giudice di Pace, e saranno resi noti i giorni della sua apertura al pubblico. Con questo provvedimento si aumentano i servizi offerti a cittadini ed imprese al fine di economizzare in termini di tempo e risorse economiche la soluzione di alcune controversie. E' importante che questo sportello sia dislocato nell'edificio deputato alla gestione della Giustizia, in modo da accentrare in un'unica sede tutte le attività che riguardano la richiesta di giustizia da parte della comunità. Anche questa convenzione, - conclude il sindaco - rientra nel progetto più generale di razionalizzazione degli spazi e delle sedi comunali. Un servizio in più per cittadini e imprese a zero costi per la collettività."
Sabino D'Aulisa
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.