Parco almirante Canosa
Parco almirante Canosa
sport

Il vicesindaco Gennaro Caracciolo risponde in merito a Parco Almirante

Moto che lo hanno scambiato per pista per motocicli. E' vero che mancano i controlli

Caro Angelo,
non posso che condividere tutto quello che hai detto e certificato dello scempio che quotidianamente viene perpetrato su parco Almirante e, purtroppo, non solo su quello. E' stata divelta la recinzione che circondava la quercia centrale, abbiamo dovuto sostituire in gran parte l'impianto di irrigazione, si è stati obbligati a cambiare i lampioni che erano divenuti bersaglio per esercitarsi al lancio delle pietre, non facciamo a rempo a piazzare i cestini portarifiuti che vengono divelti, non parliamo dei giochi dei bambini che abbiamo dovuto sostituire tre volte ad evitare che qualche bambino potesse farsi male. Dei cani non parliamo. Nonostante la Lega si stia impegnando allo spasimo anche in una battaglia di informazione dei cittadini, vengono portati ad imbrattare le aiuole sulle quale poi vanno a giocare i bambini.

Sulle moto che lo hanno scambiato per pista per motocicli sarebbe opportuno stendere un velo pietoso. E' vero che mancano i controlli, ma non è possibile pensare di monitorare ogni angolo del Paese 24 ore al giorno. Oggi va di moda mettere le telecamere quasi fossimo alla trasmissione del Grande Fratello. Dire che vi è assenza di senso civico è dire una ovvietà ; ma una città non cresce se non c'è l'impegno e la partecipazione dei cittadini a rendere decoroso il territorio nel quale tutti viviamo. Aumenteremo le presenze dei Vigili Urbani, ma senza il concorso di tutti sarà fatica sprecata. Cerchiamo di voler bene alla nostra Città !

Il Vicesindaco
Gennaro Caracciolo
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.