Massimo Lovino M5S
Massimo Lovino M5S
Politica

Il silenzio del Centro-Destra

Lovino(M5S) sullo tsunami politico giudiziario

A tre giorni circa, dallo tsunami politico giudiziario che ha travolto l'assessore regionale all'ambiente Filippo Caracciolo, rimane un mistero il silenzio del centrodestra sui risvolti politici che questo ha generato. Il mio stupore deriva dal fatto che nello scorso consiglio comunale, il consigliere Ventola con i Consiglieri di opposizione del centrodestra ha presentato una mozione sulle dimissioni di Michele Manfredi, assessore all'ambiente della giunta M5S dimessosi per sopravvenuti impegni lavorativi. Nella sua esposizione Ventola ha adombrato dubbi su tutta la vicenda, e non è la prima volta che lo fa, insinuando risvolti poco chiari a suo dire. Parole come "trasparenza" o "opportunità" sono state spesso utilizzate dal Consigliere il quale evidentemente nutriva dubbi sulla scelta fatta. Sia chiaro, tutto legittimo è nelle sue prerogative porre all'attenzione del Consiglio i suoi dubbi. Ciò che però non comprendo è questo suo silenzio sulla vicenda politica Caracciolo. Qui siamo in presenza di un fatto grave dal punto di vista politico: è il secondo Assessore Regionale di fila che si dimette per problemi con la giustizia e per giunta dello schieramento avverso, allora perché starsene in silenzio, avrebbe tutto il diritto di fare le sue valutazioni politiche, qualsiasi esse siano. Quali sono le ragioni che inducono tutto il centrodestra a non prendere una posizione chiara nei confronti del partito democratico? Ventola se ci sei...batti un colpo.
Massimo Lovino-capogruppo M5S consiglio comunale di Canosa
    © 2005-2018 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.