Medico
Medico
Cronaca

Il senso di appartenenza alla propria Azienda e al proprio lavoro

Due medici aggrediti al Pronto Soccorso di Molfetta

Alle ore 12.00 circa di ieri mattina giungeva all'attenzione del Pronto Soccorso di Molfetta(BA), minore di anni 4 accompagnato dai genitori. Dopo una prima valutazione da parte dei Sanitari del Pronto Soccorso il bambino veniva inviato a consulenza pediatrica presso l'Ambulatorio di Pediatria dello stesso nosocomio. A seguito della valutazione pediatrica, il minore veniva ricondotto in Pronto Soccorso per un trasferimento presso altra sede per gli approfondimenti clinico-diagnostici del caso ed eventuale ricovero. Mentre il personale sanitario prestava l'assistenza del caso al piccolo minore e predisponeva il trasferimento presso altra struttura, preventivamente contattata e idonea all'accoglienza del bambino, il padre, cominciava a inveire pesantemente contro i presenti, accusando i Medici di perdere tempo prezioso e minacciandoli duramente. Contestualmente aggrediva fisicamente i due Dirigenti Medici in servizio con calci e pugni e si scagliava contro le suppellettili d'arredo del Pronto Soccorso, sollevando una scrivania e facendo cadere a terra il computer. Mentre altri operatori del Pronto Soccorso cercavano di calmare il padre del minore, venivano allertate le Forze dell'Ordine che intervenute in loco hanno prontamente portato in caserma l'aggressore per i provvedimenti del caso. Nonostante le condizioni successive all'aggressione, i Medici hanno comunque garantito e disposto il trasferimento del piccolo in altra struttura ospedaliera con l'ausilio di altro medico che ne ha garantito l'assistenza durante il trasporto. "In questa vicenda - dichiara il Direttore Generale Asl Bari dott. Antonio Sanguedolce - oltre che condannare il gesto dell'aggressore è opportuno mettere in evidenza l'abnegazione dei medici aggrediti che sentiti telefonicamente mi hanno comunicato la volontà di rientrare al più presto a lavoro. Il senso di appartenenza alla propria Azienda e al proprio lavoro da parte di questi due medici, dimostra il grande valore umano e professionale delle persone che quotidianamente operano nella Sanità"..
  • ASL
  • Molfetta
Altri contenuti a tema
Sciannamea e Brisichella in A con la Femminile Molfetta Sciannamea e Brisichella in A con la Femminile Molfetta Hanno vinto la finale dei play off a Salsomaggiore
Il Canosa perde contro la capolista Barletta Il Canosa perde contro la capolista Barletta Subisce ancora errori arbitrali
Giuseppe Leone al Futsal Barletta Giuseppe Leone al Futsal Barletta Il portiere giocava nell'ASD SEFA Aquile Molfetta
Antonio Di Nunno primo di categoria a Molfetta Antonio Di Nunno primo di categoria a Molfetta Sul podio anche  Simone Gensano e Angela Di Sibio dell’Atletica Pro Canosa
Lo Smeraldo sulla maglia della Nox Molfetta Lo Smeraldo sulla maglia della Nox Molfetta La squadra milita in serie A2 di calcio a 5 femminile
OSS precari, si attende relazione di Assessorato e Dipartimento alla Salute OSS precari, si attende relazione di Assessorato e Dipartimento alla Salute L'intervento del consigliere regionale Filippo Caracciolo
Simona Molinari a Molfetta Simona Molinari a Molfetta Il M°Pino Lentini con la Jazz Studio Orchestra diretta dal M° Paolo Lepore  accompagneranno la cantante
È l’anno dei record per i trapianti in Puglia È l’anno dei record per i trapianti in Puglia Eseguito il numero 100 del 2019
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.