Polizia Ferroviaria
Polizia Ferroviaria
Cronaca

Festività pasquali in sicurezza nelle stazioni

Il bilancio della Polizia Ferroviaria del Compartimento Puglia, Basilicata e Molise

Reso noto il bilancio della Polizia Ferroviaria in occasione delle festività pasquali: 2 arrestati, 6 indagati e 3.903 persone controllate. Questo in breve sintesi è il bilancio dell'attività del personale del Compartimento Polizia Ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise, nell'ultima settimana, in occasione delle festività pasquali e dell'operazione "Stazione Sicure" del 1° aprile, dedicata ai controlli straordinari negli scali ferroviari.

In particolare il 29 marzo, nella stazione di Foggia, sono stati arrestati, dagli agenti della Sezione Polfer, due uomini, d'origine algerina, responsabili del furto di uno zaino a bordo di un treno intercity Roma-Bari ai danni d'un viaggiatore. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Giovedì 1° aprile, nella stazione di Bari Centrale, in occasione dei controlli relativi all'operazione "Stazioni Sicure", effettuati in collaborazione con le unità cinofile della Polizia di Stato della Questura di Bari, il cane Zlatan si è avvicinato ad un 16enne della provincia di Bari trovato in possesso di marijuana ad uso personale, e d'un coltello a serramanico, di genere proibito. Pertanto, è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per porto di arma e segnalato al Prefetto per l'uso di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato poi affidato ai genitori.

Nel pomeriggio del 2 aprile, nel piazzale antistante la stazione di Bari Centrale, gli agenti hanno proceduto all'identificazione d'un cittadino straniero, che ha tentato di sottrarsi al controllo. L'uomo, un ventenne originario della Costa D'avorio, in attesa del rilascio di permesso di soggiorno, è stato trovato in possesso di 6 pasticche del farmaco Rivotril (la nuova droga di strada) e della somma di 2.760 euro, di cui non sapeva dare contezza. La perquisizione è stata estesa anche all'abitazione del giovane, dove sono state rinvenute altre 18 pasticche di Rivotril e la somma di 6.460 euro. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, mentre l'uomo è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente, riciclaggio e false dichiarazioni su qualità personali.

Sempre nel pomeriggio del 2 aprile, gli agenti del Reparto Operativo di Bari Centrale hanno denunciato all'Autorità Giudiziaria un trentasettenne barese, responsabile di minaccia a pubblico ufficiale e ricettazione di una bicicletta elettrica.
  • Pasqua
  • Polfer
Altri contenuti a tema
Pasqua: operazione "Abbraccio" della Polizia di Stato Pasqua: operazione "Abbraccio" della Polizia di Stato Vicinanza ai tanti bambini che ogni giorno lottano per sconfiggere la malattia
Pasqua: controlli capillari dei Carabinieri Pasqua: controlli capillari dei Carabinieri Più incisivi nella mattinata della Pasquetta
Agnello a tavola per rispettare le tradizioni pasquali Agnello a tavola per rispettare le tradizioni pasquali Coldiretti Puglia: "I piatti della transumanza tramandati da secoli"
Il Signore è vivo ed è in mezzo a noi. Il Signore è vivo ed è in mezzo a noi. L'omelia di Mons. Luigi Mansi, Vescovo Diocesi Andria
Cerchiamo il Risorto sulle strade del mondo Cerchiamo il Risorto sulle strade del mondo L'omelia di Mons. Luigi Mansi nella Veglia pasquale della Notte Santa
Autentica Desolazione Autentica Desolazione La rivista Meridiani Cammini parla della processione canosina del Sabato santo
Pasqua blindata, pranzo in solitudine Pasqua blindata, pranzo in solitudine L'emergenza pandemia ha ristretto le tavole e impoverito i menu della festa
La scarcella solidale della Pro Loco Canosa La scarcella solidale della Pro Loco Canosa I dolci tipici pasquali saranno donati a "Casa Francesco"
© 2005-2021 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.