Turisti Pasquetta 2017
Turisti Pasquetta 2017
Turismo

Festività pasquali: boom di presenze

Le passeggiate archeologiche piacciono ai turisti

In Italia, nelle festività di Pasqua e del Lunedì dell'Angelo, i musei, le aree archeologiche e i luoghi della cultura statali sono rimasti aperti, rispettando il normale piano tariffario. Da Nord a Sud è stata un'apertura straordinaria per : i famosi Scavi di Pompei, la Pinacoteca Brera, il Castello di Miramare di Trieste, il Museo Nazionale Archeologico di Napoli, da Paestum agli Uffizi, dal Foro Romano e Palatino al Cenacolo Vinciano, dalla Reggia di Caserta al Colosseo, dalla Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma ai Musei Reali di Torino, dal Museo d'Arte Orientale di Venezia a Castel Sant'Angelo, dal Museo Egizio al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. «I turisti stranieri hanno invaso tutte le nostre città d'arte, i numeri dei musei (quelli statali tutti aperti anche il giorno di Pasquetta) e le prenotazioni alberghiere segnano un crescita fortissima, ma soprattutto indicano che l'aumento più forte non è nelle tradizionali grandi capitali del turismo internazionale ma nei luoghi minori, nelle città d'arte e nel mezzogiorno, ad iniziare da Napoli e Palermo che registrano veri e propri boom di presenze»: lo ha evidenziato il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, nella dichiarazione a margine delle festività pasquali .

Anche i dati sulle presenze dei turisti raccolti in città, confermano che Canosa di Puglia è stata una delle mete prescelte, nella provincia di Barletta Andria Trani, durante le festività pasquali. Le Passeggiate Archeologiche di sabato 15 e lunedì 17 Aprile scorsi, organizzate dalla società Cooperativa Dromos.it e dalla Fondazione Archeologica Canosina Onlus, hanno richiamato un cospicuo numero di visitatori nonostante il tempo avverso. La maggior parte degli escursionisti sono giunti, tra l'altro, non solo dai paesi limitrofi ma anche dalla Campania e dalla Basilicata, mentre dall'estero dalla Germania. Un ottimo risultato, quindi, che pronostica un ulteriore successo per le future iniziative in calendario il 25 Aprile e il 1 Maggio 2017. Sono, difatti, in programma percorsi diversificati alla riscoperta delle antichità di Canosa, come gli itenerari cittadini e l'ArcheoTrekking. Quest'ultimo molto gradito nella recente edizione del 2 Aprile scorso che ha permesso di apprezzare meglio l'aspetto rurale e paesaggistico canosino, osservando il patrimonio storico-campestre da una diversa prospettiva. L'unione tra storia e natura è risultata vincente, favorendone un' imminente riproposizione tra le sinuose colline soleggiate, come si auspica. Il patrimonio archeologico della "piccola Roma" offre, altresì, la possibilità di percorrere cammini differenziati, i quali spaziano dall'era daunia all'età medievale passando per l'epoca imperiale romana. Le aperture nelle prossime date sono occasioni da non perdere per godere del patrimonio culturale riscoprendo le aree archeologiche e le bellezze del territorio, davvero uniche.

Ilenia Pontino
Parco Archeologico S.Leucio- Canosa di PugliaTuristi a Canosa di Puglia
    © 2005-2017 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.