Bambinello del Presepe di Santa Teresa del Bambin Gesù- Canosa
Bambinello del Presepe di Santa Teresa del Bambin Gesù- Canosa
Cronaca

E' un bambino che ha bisogno di amore

La dichiarazione di Don Vito Zinfollino

A 24 ore di distanza dall'accaduto a Canosa di Puglia(BT) nella Chiesa di Santa Teresa del Bambin Gesù, non ci sono novità sul trafugamento del Bambinello dal presepe. Il parroco Don Zinfollino ha concesso una foto del Bambinello per aiutare nelle ricerche con una dichiarazione molto sentita e significativa:"Voglio sperare che chi ha commesso tale furto non abbia altra intenzione se non quella di portare nella propria casa un segno di speranza. Tuttavia, sono disposto a regalare personalmente l'immagine del bambinello, qualora mi fosse restituito. In fondo, è un bambino che ha bisogno di amore e chiunque lo abbia preso lo ami." Nell'ultimo periodo in Puglia sono successi fatti analoghi a Lecce, Lizzanello e Squinzano con il furto della statua dal Presepe mentre a Monte S.Angelo (FG) sono state rubate due teche contenenti ostie consacrate dal tabernacolo della cappella dell'ospedale civile. Sul furto sacrilego, il Vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano e amministratore apostolico per la Diocesi del Gargano, Mons. Luigi Renna ha invitato le comunità ad una accorata preghiera riparatrice per il vile gesto compiuto. da sconsiderati. Nemmeno i luoghi sacri possono dirsi al riparo da atti gravi che hanno avuto la totale riprovazione da parte di tutti, credenti e non credenti.
    © 2005-2019 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.