Lutto
Lutto
Cronaca

Canosa: "È nostro dovere tenere vivo il suo ricordo"

La dichiarazione della capogruppo del M5S Grazia Di Bari sulla morte di Damiano Bologna

"La morte di Damiano Bologna è una ferita che non si potrà rimarginare. Damiano si è spento stanotte dopo essere stato colpito con una mazza lo scorso 13 novembre per aver difeso una sua amica da un uomo che la perseguitava da tempo. Sono vicina ai suoi cari e alla comunità di Canosa, scossa per quanto successo. Quanto accaduto richiede una reazione forte da parte di tutta la nostra provincia, perché simili episodi toccano tutti in prima persona" Lo dichiara la capogruppo del M5S Grazia Di Bari. "Ringrazio gli inquirenti che hanno arrestato l'aggressore - continua Di Bari - e le persone presenti in piazza al momento del pestaggio la cui testimonianza è stata fondamentale. Dobbiamo molto all'esempio di Damiano Bologna, per questo dobbiamo tenerne vivo il ricordo e sostenere tutti coloro che non smettono di battersi contro la violenza sulle donne, contro i soprusi e gli abusi. Dobbiamo essere sempre di più a fare luce sui tanti episodi di illegalità e impunità ancora troppo frequenti nel nostro territorio. I cittadini perbene sono la maggior parte".
  • Grazia Di Bari
  • Funerale
Altri contenuti a tema
In memoria di Pino Lovino In memoria di Pino Lovino Un'attestazione d'amore da parte di tutta la comunità scolastica dell'Einaudi
Addio a David Sassoli Addio a David Sassoli Il cordoglio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Michele Murante non è più tra noi Michele Murante non è più tra noi Il cordoglio degli amici Pasquale Valente e Nunzio Valentino
Nel ricordo di Pino Lovino Nel ricordo di Pino Lovino Nelle parole del fratello Massimo
Addio alla nonna di Piazza Galluppi Addio alla nonna di Piazza Galluppi Savina Lagrasta, la negoziante moglie di “Peppìne u gratère”
Addio alla madre di Bartolo Addio alla madre di Bartolo Il cordoglio degli amici
Morte della cara Mamma di Bartolo Carbone Morte della cara Mamma di Bartolo Carbone Perdere una madre è il dolore più grande un dolore che non può essere descritto a parole
Canosa: "C’è una violenza latente che sta provocando morte" Canosa: "C’è una violenza latente che sta provocando morte" Il messaggio di cordoglio del consigliere regionale Ventola (FDI)
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.