Anziani
Anziani
Associazioni

Canosa di Puglia, centro diurno per anziani

I sindacati attendono risposte. Il tempo passa e gli anziani di Canosa non hanno ancora il loro nuovo luogo di ritrovo

Dopo l'incontro con l'assessore alle politiche sociali, del 19 settembre scorso, i sindacati non dimenticano gli impegni presi e attendono ancora risposte.

Il tempo passa e gli anziani di Canosa di Puglia non hanno ancora il loro nuovo luogo di ritrovo. Dopo la riunione dello scorso 19 settembre tra l'assessore alle politiche sociali e le organizzazioni sindacali di categoria, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, che si è conclusa con l'intesa e l'impegno di trovare un posto da adibire a centro diurno per anziani, le parti sociali non hanno ricevuto dall'amministrazione comunale alcuna notizia in merito, non si sa dunque se si siano stati fatti dei passi avanti nella vicenda o se sia tutto fermo al verbale stilato in occasione del tavolo, e quindi sia tutto rimasto sulla carta. I sindacati nell'incontro hanno anche esposto la necessità di pensare a spazi riservati alle donne anziane, visto che attualmente non ne hanno uno.

A giugno dello scorso anno, lo ricordiamo, sarebbero dovuti cominciare i lavori di ristrutturazione e di ampliamento del centro diurno per anziani "Giardino", che ha sede all'interno della Villa comunale. Il progetto, ha spiegato all'incontro l'assessore, subì un'interruzione perché durante i lavori di sbancamento furono ritrovati reperti archeologici, motivo per il quale l'area passò sotto la tutela della sovrintendenza. Successivamente il progetto è stato riprogrammato secondo nuove esigenze di tutela.

"Nell'incontro – spiegano Paolo Fasanelli dello Spi Cgil, Angelo Di Nunno Fnp Cisl e Michele Palermo Uilp Uil – l'assessore ha comunicato che una nuova destinazione è stata intanto individuata dall'amministrazione in via G. Garibaldi e si è impegnato ad abbattere eventuali barriere architettoniche della sede indicata per rendere accessibili i locali da parte di tutti. Bene, a distanza di quasi un mese da quel tavolo non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione in merito e nel frattempo gli anziani non hanno ancora il loro nuovo luogo di ritrovo, attualmente si incontrano in altri spazi messi disposizione dove però non mancano i disagi. Non vorremmo pensare che un simile atteggiamento sia frutto della mancanza di sensibilità verso questi temi da parte dell'amministrazione di Canosa di Puglia. Ci sentiamo presi in giro e non lo possiamo accettare soprattutto perché nella stessa riunione è stata chiesta anche la nostra collaborazione per l'elaborazione del redigendo 'Piano di zona 2013-2015', con proposte ed idee. Ci domandiamo però a questo punto: c'è davvero la volontà di fare insieme un percorso che conduca al soddisfacimento di alcune necessità della popolazione e delle fasce più deboli come gli anziani ed i pensionati? Che fine hanno fatto gli impegni presi al tavolo? Noi – concludono i rappresentanti sindacali – non ci siamo assolutamente dimenticati di quanto detto in quella riunione e restiamo in attesa ancora di risposte, così come gli anziani della città".

Ufficio Stampa CGIL BAT
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.