Immigrati
Immigrati
Amministrazioni ed Enti

Accoglienza, inte(g)razione, mediazione interculturale

In Prefettura a Barletta il seminario intermedio del progetto S.PR.INT.

Si terrà il prossimo 25 luglio a partire dalle 9.30, nella sede della Prefettura Barletta Andria Trani, in via Cialdini a Barletta, il seminario intermedio del progetto S.PR.INT. – Strategie, PRogrammi innovativi, INTerventi multistakeholder, co-finanziato da Unione Europea e Ministero dell'Interno nell'ambito del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020
"Accoglienza, inte(g)razione, mediazione interculturale", questo il titolo dell'incontro, servirà a fare il punto sui risultati ottenuti fin qui dalle attività di progetto, fra le quali ben 16 Tavoli Tematici di formazione cooperativa e analisi dei bisogni dei cittadini dei Paesi terzi presenti sul territorio.
Obiettivo di S.PR.INT., infatti, è migliorare programmazione, gestione ed erogazione dei servizi pubblici e amministrativi rivolti ai cittadini stranieri regolarmente presenti sul territorio, potenziando il sistema di governance dell'immigrazione e consolidando la rete interistituzionale dei soggetti coinvolti nel processo di inclusione sociale, sanitaria, lavorativa e abitativa.
La giornata sarà anche l'occasione per consegnare gli attestati finali ai partecipanti del percorso formativo per mediatori interculturali "In medias res", che ha coinvolto 14 donne e 8 uomini di diversa provenienza in attività laboratoriali e lezioni interattive al fine di sviluppare competenze e capacità da utilizzare nel lavoro di mediazione. Il corso ha coniugato aspetti teorici e vissuti professionali, fornendo strumenti utili per orientarsi in contesti multiculturali.
All'incontro sono stati invitati a partecipare il Prefetto Mara Di Lullo, Direttore Centrale per le politiche migratorie – Autorità FAMI del Ministero dell'Interno, la dottoressa Virginia Costa, responsabile del Servizio Centrale SAI – Cittalia Fondazione Anci, e i rappresentanti dei partner di progetto.
S.PR.INT. – Strategie, PRogrammi innovativi, INTerventi multistakeholder è co-finanziato da Unione Europea e Ministero dell'Interno tramite il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 ha come ente capofila la Prefettura di Barletta Andria Trani e soggetti partner l'Azienda Sanitaria Locale della Bat, il C.P.I.A. Bat, la Cooperativa Sociale Comunità Oasi 2 San Francesco Onlus, Etnie APS Onlus e il Consorzio di Cooperative Sociali NOVA Onlus.
  • Prefettura BAT
  • Immigrazione
Altri contenuti a tema
Per me si tratta di un ritorno a casa Per me si tratta di un ritorno a casa Le dichiarazioni del Prefetto di Barletta Andria Trani, Rossana Riflesso agli organi di informazione del territorio
Si è insediato il nuovo Prefetto di Barletta Andria Trani Rossana Riflesso Si è insediato il nuovo Prefetto di Barletta Andria Trani Rossana Riflesso Ha subito incontrato i Dirigenti ed il personale della Prefettura
Il  neo Prefetto Rossana Riflesso  sarà preziosa anche per questo territorio Il neo Prefetto Rossana Riflesso sarà preziosa anche per questo territorio Il benvenuto da Unibat e Casambulanti
Conserverò un ricordo indelebile di questa Comunità Conserverò un ricordo indelebile di questa Comunità Il messaggio di saluto del Prefetto Maurizio Valiante
Rossana Riflesso, è il nuovo Prefetto della BAT Rossana Riflesso, è il nuovo Prefetto della BAT Maurizio Valiante è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Foggia
Verso il 76° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana Verso il 76° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana La Prefettura ha reso noto il programma della cerimonia
PNRR: sottoscritto il protocollo Legalità  in Prefettura PNRR: sottoscritto il protocollo Legalità in Prefettura Le spiegazioni del sindaco di Canosa Roberto Morra
Bonifica occasionale terrestre da ordigni residuati bellici Bonifica occasionale terrestre da ordigni residuati bellici In Prefettura una sessione informativa
© 2005-2022 CanosaWeb è un portale gestito da 3CPower srl Partita iva 07161380725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CanosaWeb funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.