Oggi nebbia
Temperature 1324.1

SELECTED

Grande successo per l’XI Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico

A Foggia, circa 3000 ragazzi da tutta la Puglia


REDAZIONE CANOSAWEB
Sabato 7 Ottobre 2017 ore 23.09

La disabilità si può vincere attraverso lo sport, perché lo sport è vita. Questo il messaggio lanciato dall'XI Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico svoltasi giovedì mattina a Foggia - in contemporanea con altre cinque città (Milano, Ostia, Bologna, Sassari, Palermo) - e organizzata dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico), in collaborazione con la Fondazione Italiana Paralimpica, unitamente al partner istituzionale Inail e ai main partner Gruppo Mediobanca, Fondazione Terzo Pilastro, Eni e Toyota. Una giornata iniziata prestissimo per i tanti ragazzi che alle ore 5.28 sono partiti da Lecce con un treno speciale arrivato a Foggia alle ore 8.20. Circa 3000 gli studenti provenienti da tutta la regione, compresi quelli delle scuole del capoluogo dauno, che si sono radunati in piazza Cavour. Una piazza che per un giorno ha cambiato volto, trasformandosi in un villaggio sportivo, in una palestra a cielo aperto, dove è stato possibile provare tante discipline, paralimpiche e non. Atletica leggera, basket in carrozzina, calcio a 5, tiro con l'arco, tennis da tavolo, boccia, pararowing, parakaiak, showdown, pesistica, scherma in carrozzina, tiro a segno, orienteering, calcio balilla, equitazione, tennis in carrozzina, handbike, taekwondo e badminton. Presenti in piazza con gli stand anche Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico), Ficr (Federazione Italiana Cronometristi) e Csain (Centri Sportivi Aziendali e Industriali).

"È importante che i ragazzi con disabilità si avvicinino allo sport, perché lo sport è inclusione" ha dichiarato con emozione il presidente del CIP Puglia Giuseppe Pinto ringraziando tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della manifestazione, ossia: la Regione Puglia, il Comune di Foggia, il Miur, le federazioni e i tecnici, le numerose associazioni di volontariato e, non ultimi, i ragazzi. "Soprattutto i ragazzi con disabilità che, partecipando allo sport unitamente alla classe, mettono in campo tanta energia. Energia richiesta non solo nello sport ma anche nella vita", ha affermato Anna Cammalleri, direttrice generale dell'Ufficio Scolastico regionale per la Puglia. "Le persone con disabilità sono la ricchezza della nostra società, sono i messaggeri della vita, perché la vita è bella", ha sottolineato il sindaco di Foggia Franco Landella, raccontando ai ragazzi la sua esperienza legata ad una lunga degenza in ospedale vissuta da ragazzo e superata proprio grazie allo sport.

L'assessore regionale allo Sport per tutti, Politiche giovanili e cittadinanza sociale, Raffaele Piemontese.ha sostenuto:"Lo sport unisce e fa superare le barriere, lo sport significa migliore qualità della vita" mentre Luca Mazzone, campione e ambasciatore paralimpico, ha esortato i ragazz.:"Dopo questa giornata, quando tornerete a casa, praticate lo sport e soprattutto aiutate i vostri amici a farlo. Perché è dopo questa manifestazione - riuscita benissimo, complice anche il clima quasi estivo – che avrà inizio la vera sfida: fare in modo che il maggior numero possibile di ragazzi con disabilità si avvicini allo sport, iniziando a praticare una o più discipline. Perché è possibile non mettere un punto dove può esserci una virgola, perché insieme si superano tutte le difficoltà e si cresce nella vita".
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:

Sport paralimpico
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
CanosaWeb Magazine è una testata giornalistica in attesa di registrazione.