Oggi poco nuvoloso
Temperature 22.735.8

Dalla "Disfatta di Caporetto" alla vittoria ...

Con gli alunni della “G. Marconi” al concorso nazionale


Martedì 9 Maggio 2017 ore 15.37

Vivissima è stata la soddisfazione di tutta la comunità della Scuola Secondaria di 1° grado "G. Marconi" di Canosa di Puglia(BT) nel ricevere la e-mail da parte del MIUR in cui si comunicava la vittoria al Concorso Nazionale "Caporetto: oltre la sconfitta" indetto dal Ministero della Difesa e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. A metà mese ci sarà la cerimonia di premiazione che avrà luogo a Roma, nella prestigiosa Sala delle Bandiere al Vittoriano. Resi noti i nomi degli artefici del progetto che ha partecipato al concorso: gli alunni Armando Lagrasta, Valentina Gaeta, Sara Catalano, Luigia Sorrenti, Pasquale Merotta della classe III A, supportati dai docenti, la professoressa Mariateresa Conte ed i professori Natalino Monopoli e Giuseppe Casaletto, che hanno aderito entusiasticamente alla realizzazione dell'opera artistica-storica- e culturale. Appena conosciuto il soggetto del concorso, il gruppo di lavoro si è mobilitato per capire a fondo gli accadimenti storici fino ad arrivare alla "Disfatta di Caporetto" che causò 12.000 morti, 30.000 feriti e 265.000 prigionieri, in un clima di distruzioni, razzie e violenze, nei giorni bui e desolanti della "Grande Guerra". Sono state recuperate immagini, informazioni sui fatti storici attraverso la consultazione dei testi scolastici e ricerche in biblioteca e su internet.

Con la documentazione acquisita è stata approntata la relazione storica condivisa poi da tutta la scolaresca. Il titolo scelto per questo progetto è stato: "CARA 'GUERRA…' CARA ITALIA" che poi si è sviluppato con la stesura delle lettere dal fronte e dei diari di guerra immedesimandosi nell'esperienza che caratterizzò le vite dei militari italiani al fronte. In questa operazione gli alunni hanno coniugato la fantasia con le dinamiche storiche, creando dei personaggi che sono divenuti protagonisti degli scritti. E' stata curata in maniera efficace anche la parte grafica dei manufatti realizzati in modo da rendere l'immagine della carta, ingiallita dalle vicissitudini e dal tempo che è trascorso da quei tragici eventi bellici. Il culmine di questo progetto ha visto la realizzazione del plastico sulla sconfitta di Caporetto per rendere concretamente presenti le vicende vissute nei testi scritti. Il plastico riporta i luoghi dell'evento strutturati come trincee aperte nelle quali sono posizionati i militari italiani, molti dei quali già esanimi. Tutto il quadro proposto è completato da armi e mezzi di guerra, fili spinati e territorio distrutto."L'importanza di questo lavoro risiede nel fatto di aver sollecitato tutta la classe a ripensare ad un periodo storico con un senso di patriottismo sempre vivo ed autentico" - dichiarano insieme gli estensori del progetto - "che possa sempre nutrirsi mai più di guerra, ma sempre di pace e fraternità". Il progetto sulla "Disfatta di Caporetto" del 1917, pregno di contenuti, valori e significati ha inteso promuovere la conoscenza di questa pagina tragica della storia italiana contribuendo ad arricchire la crescita della comunità scolastica nell'ottica di far comprendere l'importanza della memoria che fa parte del bagaglio culturale di tutta la collettività.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
PIU' LETTI DALLE RUBRICHE:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Alunni della
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI
CanosaWeb Magazine è una testata giornalistica in attesa di registrazione.