Oggi poco nuvoloso
Temperature 22.735.8

LE PILLOLE
CARA ITALIA......
76 puntate

AAA...Assessori cercasi, con bando

A 5 giorni dal voto


Lunedì 5 Giugno 2017 ore 15.28

I commenti alla mia ultima pillola su "Idee mie e Programmi dei Candidati Sindaco a Canosa" non si sono fatti aspettare : tante telefonate da Canosa ,messaggi anche salaci su FB , il programma fornito da Sabino Silvestri, i messaggi scritti di Enzo Princigalli e Mimmo Pellegrino . Hanno mancato l"appello l"amico Antonio imbrici ed il candidato dei 5 Stelle avvocato Morra, che non ho mai avuto il piacere di incontrare. Ho supplito, ripristinando equità, studiando i programmi ufficiali presenti sul sito web del Comune di Canosa. Non ho mai pensato di voler dare pagelle ma, mi perdoneranno i Candidati, solo qualche considerazione, raccontata in maniera trasparente, dedicata ai miei lettori. Le problematiche di cui la città soffre sono ben note e presenti, anche se con accento diverso, nei programmi di tutti i Candidati : famiglia, lavoro, welfare, inquinamento e patologie tumorali, discariche, agricoltura, archeologia, cultura e turismo culturale, rifiuti zero ed economia circolare, urbanistica, uomini ed idee di funzionamento alternativo della macchina amministrativa comunale. La differenza sta nelle ricette per il fare e non è cosa trascurabile per lavoro, urbanistica, dirigenza amministrativa, finanziamenti, project financing e partnerariato pubblico - privato; inoltre manca la definizione chiara, se non degli uomini, almeno di quali intelligenze si pensa di coinvolgere perché alle parole, anche belle, seguano i fatti.

In questo quadro mi ha fatto sorridere, leggere del bando dei 5 Stelle di Canosa alla ricerca di Assessori; si partecipa presentando un curriculum vitae, il certificato penale e quello dei carichi pendenti aggiornati. A Canosa, come a Lecce con la variante 3 assessori del Sindaco su 9 totali, come ad Alessandria, come a Piombino dove con la benedizione superiore del Capo, si precisa che unica figura di "indirizzo politico debba essere il Sindaco" e nel mentre si cercano con un bando gli Assessori si precisa di "evitare Assessori malati di peste rossa, bianca, nera o gialla...". Queste dichiarazioni FB si commentano da sole, come quelle apparse su FB e rimbalzate sui mass media nazionali, di una nostra concittadina, ex candidata 5 Stelle, che hanno, ancora una volta, dato una immagine non bella della nostra città. Spero, auspico, siano false, costruite da una rete troppo veloce per salvaguardare la dignità umana. Seguendo lo stesso ragionamento, forte anche dello spettacolo spiacevole della ricerca, cambio, ridefinizione con il Capo degli Assessori della giunta Raggi di Roma Capitale, dove, come sapete vivo, quel bando Canosino lo considero falso approccio popolare, demagogica rappresentazione di chi, per la approvazione si riferisce a quella stessa rete di cui sopra ed, alla fine comunque al Capo.

Care Canosine, Cari Canosini, io credo nel pessimismo popolare che crea distanza dalla Politica ed incertezza nel voto ma, da Cristiano, credo fortemente che il desiderio del bene è nel cuore di tutti. Ricordando la "Evangelium Gaudium" io penso che il Postmodernismo globalizzante, l'approccio passivo a mass media e rete, il vivere ad occhi chiusi, seguendo il tempo veloce di un essere fatuo, uccide l'Io consapevole ed il bene che il cuore comunque conserva. Si uccide l'uomo uccidendo i legami tra le persone e i legami non si costruiscono né leggendo un curriculum, né cliccando un mi piace ma guardandosi negli occhi, stringendosi le mani. E' per questo che per una Canosa, che spero voglia tornare a volare alto, servono Assessori di alto spessore umano e culturale, innervati nel sistema socio economico Canosino. Altra cosa, minore, sono gli Ambasciatori di Canosa in Italia, a Bruxelles, nel Mondo. Il futuro si costruisce a casa, l'aiuto si può cercare fuori casa ed i riferimenti ci sono e sono disponibili.

Per questo elettrici, elettori di Canosa , vi invito, e l'invito va soprattutto ai Cattolici, a non guardare più dal balcone la vita della vostra città, ad impegnarvi nel dialogo sociale e politico per un Suo sviluppo sostenibile, sussidiario. Abbandonate crisi dell' Io, disaffezione e sfiducia, quella vita che, come diceva Cesare Pavese, taglia le gambe al bene e crea noia, voglia di letargo. Tornate a vivere, votando e poi, a cose fatte, a nuova Amministrazione insediata, attuando uno stretto, popolare, attivo controllo del potere. Solo cosi tornerete a capire, a credere che la buona Politica può esistere e, se esiste, è un bene. Già da domenica 11 giugno dovete solo cercarla, dimenticando familiari in lista, evitando furbizie di chi materialmente o immaterialmente, con semplici promesse da lupo, prova a comprare consenso e voto.
Nunzio Valentino


Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
PIU' LETTI DALLE RUBRICHE:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Aula consiliare
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI
CanosaWeb Magazine è una testata giornalistica in attesa di registrazione.