SELECTED

Si costituisce il Comitato per Matteo Renzi Segretario Nazionale

Interverrà Il Capogruppo PD alla Camera Ettore Rosato


REDAZIONE CANOSAWEB
Giovedì 20 Aprile 2017 ore 22.41

Il Capogruppo PD alla Camera Ettore Rosato sarà a Canosa di Puglia (BT) per la costituzione del Comitato per Matteo Renzi Segretario Nazionale del PD che avrà luogo presso la sede del Partito Democratico, ubicata in Via Sicilia nr. 8, alle ore 15,00, di sabato 22 aprile, come indicato nel comunicato a firma Marco Silvestri, Candidato Assemblea Nazionale PD. """La Politica è l'unico mezzo attraverso il quale una comunità determina la propria storia, eppure, da tempo, sono tanti i concittadini che sentono di essere in balia di una crisi che suscita paure e insicurezze""".- Ha esordito così l'ex assessore Marco Silvestri """Questa crisi di carattere economico, trasforma anche la nostra identità culturale e il nostro stile di vita: in questo mondo che cambia, in crisi da tempo, tanti provano a dare risposte facili e demagogiche a domande complesse. Tanti investono sulla paura e sul qualunquismo, invece di lavorare a soluzioni serie. Noi guardiamo con preoccupazione ai movimenti dei partiti nazionalisti, dei populisti, di chi ha condotto la proposta referendaria inglese della Brexit, di Donald Trump: travolgono le coscienze e la ragione garantendo ai cittadini una nuova vita che somiglia molto a quella di prima: chiudere le frontiere, abolire i trattati di libero scambio, proteggere chi è dentro i confini di uno Stato da chi è fuori, diffidare dalla scienza, costruire muri. Sono ricette di grande impatto ma che in verità sono catastrofiche in un mondo globale, anche rispetto alle speculazioni elettorali che ne derivano: pensiamo ai vaccini, a chi si fa portavoce di nuove battaglie xenofobe, a chi propone di uscire dall'Unione Europea e quindi dall'euro. Sono tutti messaggi di chiusura al mondo scientifico e globale che rischiano di accompagnarci verso un nuovo medioevo. La nostra sfida è proprio di segno opposto: dimostrare che scommettere sul lavoro, sul patrimonio archeologico e ambientale, sull'integrazione sociale e in definitiva, sul nostro capitale umano, sono l'unico modo per restituire certezze all'Italia e per rafforzare la nostra identità culturale."""

Il Candidato Assemblea Nazionale PD,Marco Silvestri, conclude: """ La nostra, non è una guerra ideologica tra "chiusura" e "apertura", ma una voglia di far rivivere nel dialogo sociale una alleanza tra libertà e protezioni, tra opportunità e fragilità. Serve un dialogo adeguato ad affrontare nuove sfide che unisca alle necessità di sicurezza e benessere anche nuovi bisogni di appartenenza e cooperazione. Sono le esigenze di chi vanta una visione del mondo democratica e progressista, aperta e libera, di chi pensa che spetta alla Politica il compito di realizzare un'alternativa al populismo. Consci del fatto che il lavoro di questi anni, per quanto enorme, non sia stato abbastanza, sosteniamo la mozione di Matteo Renzi per il Congresso Nazionale del Partito Democratico, con Maurizio Martina Vicesegretario, che rappresenta la coscienza della necessità di un rilancio ancora più forte del nostro Paese, soprattutto per quanto riguarda il Mezzogiorno d'Italia. Il nostro sostegno a Matteo Renzi alle primarie del 30 aprile del Partito Democratico, rappresenta un impegno a riappropriarci di uno sforzo collettivo che deve ritrovare le energie morali, intellettuali e politiche per portare il nostro Paese Avanti, insieme."""

Machiavelli il 21 aprile alle 05.17
Ho letto con attenzione le sue opinioni in merito all'europa e all'euro signor Silvestri e francamente sono allibito . Mettere sullo stesso piano gli scambi commerciali; il libero movimento delle persone e addirittura l'euro è assurdo. L'idea di Europa in principio era fantastica: basta le dogane e rendiamo il mercato libero senza dazi e controlli inutili. Tutto fantastico se non fosse che l'italia è stata annientata da questa politica. Un paese che viveva di manifatturiero di qualità sicuramente avrebbe avuto prezzi più alti di chi produceva copie e tarocchi. Un paese che viveva di prodotti tipici ed unici straordinari, doveva avere nelle sedi competenti dei politici con gli attributi. Bisognava difendere la nostra storia ed invece in Svezia producono il Barolo in bustina ed è tutto normale. Poi si è passati alla libera circolazione delle persone: seconda coltellata alla nostra nazione. Nessuno ha pensato che inevitabilmente ci sarebbe stata una migrazione dai paesi dell'est vista l'enorme differenza delle retribuzioni? Ed infine l'euro.....la nostra pietra tombale. Lei signor Silvestri sa cosa sono le politiche monetarie? Sa la differenza tra moneta "forte" e "debole" e relativi pregi e difetti? Ecco l'Italia è la tipica nazione che necessita di una moneta debole. Vive di turismo ed export e chi compra italiano dovrebbe trovarlo conveniente. Invece noi abbiamo una moneta forte che ci uccide e non possiamo svalutarla come facevamo con la lira. Infine, Renzi, come si fa a credere in chi ha promesso su tv e giornali: "Se vince il NO lascio la politica" e ora è ancora lì?
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di CanosaWeb e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Si costituisce il Comitato per Matteo Renzi Segretario Nazionale
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
CanosaWeb Magazine è una testata giornalistica in attesa di registrazione.