Oggi sereno
Temperature 15.428.7

SELECTED

L'amministrazione Morra:"Non le darà mai dell'incapace..."

Pronta replica all'ex assessore Pastore


REDAZIONE CANOSAWEB
Sabato 12 Agosto 2017 ore 10.09

"L'inesperienza del Movimento 5 Stelle non è affatto un alibi, né tale è stata usata per alcunché". Al contrario la grande esperienza dell'ex assessore Pastore, che si permette di cercare di dare lezione in materia di contabilità pubblica, deve chiarirci di quale esperienza parla: dopotutto basta leggere il suo curriculum vitae pubblico per comprendere che questa sia stata la sua unica esperienza politica, ottenuta grazie ai soliti metodi di assegnazione degli Assessorati da parte dei partiti. L'ex assessore al Bilancio, Vincenza Pastore, durante l'ultima fase dell'Amministrazione La Salvia, apostrofa con grande libertà di giudizio il Movimento 5 Stelle come "inesperto" con l'aggravante della circostanza che l'ignoranza dei fatti determina atteggiamenti irresponsabili. La stessa assessora prosegue affermando che le previsioni di entrata di €.300..000,00 (che provengono da sanzioni del Codice della strada e che lei non lo precisa) nel Bilancio di previsione 2017 (anche se non specificato) non è sovrastimato, ma al contrario è prudente. E' necessario che l'assessora vada a rileggersi quanto affermato dalla Corte dei Conti - Sez. delle Autonomie - con deliberazione n.14/2017 che recita "Occorre innanzitutto evidenziare la necessità di garantire, già in sede di predisposizione del Bilancio, non solo un equilibrio generale di parte corrente, bensì un equilibrio strutturale di parte corrente, dando copertura a spese relative ad obbligazioni giuridiche già assunte (SPESE A CARATTERE PERMANENTE) solo con entrate ripetitive, garantite da un trend costante, maturato negli anni precedenti".
Ma analizziamo il trend storico delle entrate del Codice della strada per i seguenti anni:
nel 2014 le entrate ammontano a: €.176.888,28
nel 2015 le entrate ammontano a: €.153.466,77
nel 2016 le entrate ammontano a: €.132.678,31.
Appare evidente (anche ad un inesperto) la sproporzionata sovrastima dell'entrata, peraltro rettificata per difetto in sede di salvaguardia dallo stesso Dirigente e dal Vice Comandante P.M.. Quindi la somma fatta prendere in bilancio dall'assessora denota non certo solo poca esperienza ma anche poca responsabilità.
Al contrario, il nostro comportamento invece è improntato esclusivamente sui veri principi di prudenza, come conclamato dalla Corte dei Conti. A tale situazione deve aggiungersi la svista in sede di salvaguardia degli equilibri di Bilancio ove il Dirigente del settore Tecnico effettua variazioni in aumento degli stanziamenti dei capitoli di spesa, per pagamento dei costi di gestione quali: gas, energia elettrica, acqua, ecc.. ad appena oltre metà esercizio finanziario 2017 a dimostrazione della superficialità della previsione di spesa (dopotutto è nello scritto della stessa Pastore la leggerezza con cui parla del bilancio di previsione), quasi che queste non fossero spese a carattere permanente. Si citano anche le seguenti delibere di G.C. n.131 del 11/06/2017 dove vengono prelevati dal f.do di riserva €.24.000,00 per garantire il pagamento dei Presidenti di seggio e scrutatori al 1 turno; Delibera di G.C.. n.141 del 22/06/2017 variazione al Bilancio per ulteriori 24.000,00 per assicurare il pagamento sempre a presidenti di seggio e altri per il secondo turno (ballottaggio), finanziando la spesa con avanzo libero. Dopo tutto ciò, la delibera non prevedeva ed accantonava le somme utili a proclamare il Sindaco e Consiglieri, come da prassi, per le spese del Tribunale di Trani.

In relazione all'esito dell'udienza del 12/06/2014 (per €.450.121,70) questa Amministrazione non si è mai espressa, perché è un dato di fatto non condannabile alla sua Amministrazione. Riguardo l'affermazione dell'inesistenza dei 700.000,00 (specificato in €.697.071,00) continuiamo ad affermare ciò anche perché il dato che leggiamo nel "prospetto dimostrativo del risultato di Amministrazione anno 2016" allegato al bilancio e ribadito dal collegio dei Revisori, è nella disponibilità di €.243.797,01, ben consapevoli che deve sottostare a vincoli di bilancio: i numeri sono quelli che enunciamo. Questo anche per chi ha affermato di condividere l'articolo perché dice il vero attestato dagli atti ufficiali (che dicono altro) e lo stesso in campagna elettorale si parlava di somme ben maggiori disponibili. Ribadiamo quanto già detto in Consiglio comunale, che dagli atti mancavano addirittura le assicurazioni alle auto e le somme da destinare all'acquisto delle assicurazioni stesse. Per quanto riguarda la sanzione di €.180.000,00 alla ditta Sangalli si specifica quanto segue: a seguito di nostra nota del 17/02/2017 e per gli effetti dell'art.12 del contratto di appalto, abbiamo ricevuto dette sanzioni che sono regolamentate dal contratto, a riduzione della spesa del nostro Ente. Per quanto riguarda le altre incombenze dell'Ente, stia serena e non crei allarmismi inutili e deleteri: non possono esserci più questo anno, come ben sa, aumenti della tassazione; non solo. Avrà modo di vedere i cambiamenti positivi dell'intero Ente senza che ci siano aumenti fiscali. Infine voglio solo ricordare che i bilanci vanno approvati con quadratura dei conti: così non è stato in passato ed abbiamo dovuto riapprovare il documento con il nostro Consiglio Comunale del 28/07/2017. A proposito di slogan, unico vero slogan è #statesereni.
Nicola Luongo - Consigliere Comunale M5S
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RUBRICHE AGGIORNATE:

L'amministrazione Morra:
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
CanosaWeb Magazine è una testata giornalistica in attesa di registrazione.