Domani sereno
Temperature 12.923

SELECTED

I cittadini di Canosa, “Figli di un Dio Minore!”

Le dichiarazioni di Petroni sui cantieri di cittadinanza


REDAZIONE CANOSAWEB
Lunedì 20 Marzo 2017 ore 16.06

Sul mancato avvio dei tirocini del progetto "Cantieri di cittadinanza", interviene Mariangela Petroni, consigliera di opposizione, che interroga l'Amministrazione di Canosa in merito. """Casualmente, ho appreso che Spinazzola, con soddisfazione, ha pubblicato l'avvio dei Cantieri di Cittadinanza, lunedì 3 ottobre 2016,""" – esordisce la consigliera Mariangela Petroni, riportando il testo integrale "per evitare le solite e strumentali repliche": Al termine di un lungo e complesso iter istruttorio e del lavoro sinergico svolto tra l'Ufficio di Piano dell'Ambito Territoriale di Canosa di Puglia, Minervino M. e Spinazzola, dall'Ufficio Politiche Sociali e dal Centro per l'Impiego di Spinazzola, prende oggi avvio nel Comune di Spinazzola la misura "Cantieri di Cittadinanza". Finanziata dalla Regione Puglia, con la finalità prioritaria di contrastare gli effetti della perdurante crisi economica favorendo processi di reinserimento sociale e lavorativo, la misura per l'inclusione attiva e di contrasto alla povertà si rivolge a fasce di popolazione in condizione di particolare svantaggio: disoccupati di lunga durata/ giovani e soggetti "svantaggiati" nell'accesso al mercato del lavoro. La misura trova il suo punto di forza nella sottoscrizione di un "patto di inclusione" sottoscritto dai beneficiari della misura e dai soggetti ospitanti i cantieri, basato sul rispetto dei reciproci impegni e sulla collaborazione. I primi 8 beneficiari residenti nel Comune di Spinazzola saranno impegnati per i prossimi 6 mesi in attività di cura e di manutenzione del verde pubblico, degli immobili e delle aree comunali con un impegno orario di 5 ore al giorno per 5 giornate lavorative a settimana, affiancati da "tutor" individuati all'interno dell'organico comunale e con la supervisione dell'Ufficio Politiche Sociali/ Servizio Sociale Professionale, percependo una indennità mensile massima di € 450,00. Consapevoli che tale esperienza rappresenterà un valore aggiunto per la nostra Comunità, l'Ambito Territoriale tutto augura un buon lavoro ai primi beneficiari di "Cantieri di Cittadinanza""".

La consigliera di opposizione, del Movimento "Direzione Italia" ex Conservatori e Riformisti, Mariangela Petroni, specifica : """Il progetto è lo stesso di Canosa, l'Ambito è lo stesso: i cittadini di Canosa, "Figli di un Dio minore". Ci spieghino i responsabili amministratori comunali perché non sono ancora stati avviati i "Cantieri di cittadinanza", finanziati dalla Regione Puglia attraverso la legge regionale n. 37/2014 per contrastare gli effetti della crisi economica, attraverso il reinserimento sociale attivo dei disoccupati di lunga durata, dei giovani e dei soggetti svantaggiati nell'accesso al mercato del lavoro, le cui progettualità sono affidate ai comuni. Come previsto dalla legge regionale, la selezione è avvenuta attraverso un bando pubblico rivolto ad un bacino di utenza connotato da una condizione di svantaggio per l'accesso al mercato del lavoro: persone disoccupate da almeno 12 mesi, non percettori di alcun ammortizzatore sociale e/o sostegno al reddito, iscritti presso i Centri per l'Impiego. Nonostante il progetto sia stato presentato dall'attuale Amministrazione e le procedure amministrative si siano concluse nel periodo estivo scorso, i cinque candidati ammessi all'attività di cura e manutenzione del verde pubblico, da mesi, attendono di conoscere i motivi del mancato impiego. Sarebbe sconsiderato perdere i finanziamenti regionali già stanziati, a causa della negligenza del Comune di Canosa ed in particolare delle Politiche Sociali."""

La consigliera del Movimento "Direzione Italia", Mariangela Petroni, conclude : """ Non si può continuare a permettere ad un'Amministrazione autoreferenziale e alla negligenza dei vari dirigenti dell'ufficio che ha seguito l'iter amministrativo, di rimanere indifferenti di fronte alle sofferenze di cinque famiglie. Caro Sindaco La Salvia, lontano dalle passerelle molte sofferenze di questa città, che anche lei conosce, meriterebbero di essere raccontate, ma ha fatto finta di non vedere e sentire in questi anni di gestione. Vicende cariche di drammi, di rassegnazione, per fortuna, anche di speranza. Ed è per questa speranza che continuerò a battermi""".
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:

I cittadini di Canosa, “Figli di un Dio Minore!”
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
CanosaWeb Magazine è una testata giornalistica in attesa di registrazione.